Non solo Nexus 5: Nexus 8 by HTC e Google Glass made in Italy, i dettagli

1
CONDIVISIONI
Nexus 5

Nexus 5

Il Nexus 5 sempre più al centro dell’attenzione per il suo aggiornamento software. Un nuovo update ad Android 4.4.3 sarebbe in arrivo: la build KTU72B, in effetti, sarebbe già in fase di sperimentazione, come raccontato ieri, per un lancio che potrebbe giungere entro l’estate.

Il Nexus 5, tuttavia, non è l’unico fronte  sul quale a Mountain View si sta muovendo: evidentememte, il grande successo commerciale portato a casa con la presentazione, il 31 ottobre, del googlefonino, ha fatto comprendere il reale potenziale di vendite di Mountain View che non si esaurisce affatto al mondo degli smartphone.

Sebbene, negli ultimi mesi, molti esperti, tra cui  il russo Eldar Murtazin abbiano ipotizzato che Nexus 5 e Nexus 6 poi, saranno gli ultimi dispositivi fisici di Google, più incline a preservare la sua egemonia nel mondo software, le ultime novità in merito al colosso dei motori di ricerca vanno in bel altra direzione.

Se il Nexus 5 è diventato un must nel settore smartphone, in programma, con intenti più che bellicosi, ci sarebbe un nuovo tablet, ossia il Nexus 8 con diagonale 8.9 pollici. in merito a quest’ultimo dispositivo si vocifera già un cambio di partner di produzione con HTC al posto di Asus. L’intento, ancora una volta, potrebbe essere quello di rompere il mercato con caratteristiche hardware di rilievo ma ad un costo sempre inferiore rispetto agli altri produttori.

Ma non finisce qui: dopo il Nexus 5 e il papabile Nexus 8, lo sviluppo di Mountain View continua per i GoogleGlass: non ci riferiamo solo al software ma alla ricerca di un design più accattivante e bello da vedere. Come raggiungere il risultato. E’ di queste ore, la notizia che Google abbia chiuso l’accordo con l’italiana Luxottica per i suoi occhiali hi-tech per la realtà aumentata, una volta per tutte, alla moda.  L’accordo, in realtà, sarebbe stato già siglato da circa un anno ma solo ora reso noto agli organi di stampa. Il primo esemplare del dispositivo così progettato, dovrebbe giungere, se non entro la fine del 2014, al massimo, per i primi mesi del 2015. Insomma, grandi novità in casa di Larry Page per vecchi e nuovi device nell’ottica di soddisfare tutte le esigenze dei proprii clienti. Sfida ambiziosa, non c’è che dire.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.