Bruno Bavota Ensemble, La Casa sulla Luna

7
CONDIVISIONI

Lizard Records, 2013

Un pianoforte che si muove con scioltezza al servizio di una gioiosa scrittura: il pianista e compositore Bruno Bavota, già nelle fila della prestigiosissima Royal Philarmonic Orchestra, pubblica con la Lizard Records il suo secondo disco, a pochi anni da “L’amor”. “La casa sulla luna” presenta nove tracce strumentali che invitano ad un ascolto gradevolissimo, mai stucchevole, nonostante i rischi che presentano i linguaggi del ‘modern classicism’ contemporaneo. “Buongiorno, buonanotte” e “Il dito si muove sul vetro” i due migliori momenti dell’album.

Bruno Bavota Ensemble, La Casa sulla Luna

Bruno Bavota Ensemble, La Casa sulla Luna

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.