Samsung Galaxy Note 8.0 minaccia l’iPad Mini: un abisso tra i processori

2
CONDIVISIONI
Samsung Galaxy Note 8.0

Samsung Galaxy Note 8.0

Il Samsung Galaxy Note 8.0 è destinato ad essere destinato un concorrente diretto del tanto chiacchierato iPad mini, che, come riportato da diversi addetti ai lavori nei giorni scorsi, ha letteralmente cannibalizzato le vendite dei tablet concepiti dal colosso di Cupertino, quasi a testimoniare la voglia degli utenti, nel suddetto mercato, di andare incontro a spese più contenute, a fronte di dispositivi leggermente meno evoluti.

E’ chiaro che le dimensioni del Samsung Galaxy Note 8.0 creino un parallelismo che, per forza di cose, andrà ad accentuare la rivalità tra la casa produttrice e Apple, in un settore dove abbiamo già riscontrato diverse battaglie legali per la violazione di alcuni brevetti. L’iPad mini, infatti, ha un display da 7,9 pollici, ma risulta molto meno ingombrante, grazie a bordi laterali decisamente ristretti, rispetto a quelli del Samsung Galaxy Note 8.0.

Quest’ultimo, però, si lascia preferire soprattutto dal punto di vista del processore: il chip quad core ARM A9 da 1,6 GHz, supportato da ben 2 GB di memoria RAM, fa effettivamente la differenza, alla luce del fatto che quello dell’iPad mini risulta essere un dual core, con un quarto della RAM del suo rivale.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.