Ubuntu piomba su Galaxy Nexus: nessun ritardo nel progetto

7
CONDIVISIONI

Galaxy Nexus

Il Galaxy Nexus sta ricevendo in queste ore l’upgrade a Jelly Bean 4.2.2 (clicca qui per l’installazione manuale), proprio quando altre succulente novità fanno capolino per il terminale.

Come vi abbiamo raccontato qui, entro la fine del mese sarà disponibile per il dispositivo la release del sistema operativo open source Ubuntu.

Canonical, infatti, ha bruciato i tempi, comunicando che il prossimo 21 febbraio sarà reso noto il codice sorgente dell’OS e la prima immagine d’anteprima per i developers, che non va comunque a costituire una versione beta a tutti gli effetti.

In questo modo gli appassionati e gli sviluppatori avranno modo di prendere familiarità con gli smartphone governati da Ubuntu (Galaxy Nexus e Nexus 4 in primis). Vi farà piacere apprendere che in quello stesso giorno saranno resi disponibili anche gli strumenti necessari per il flash dei telefoni.

La versione ufficiale, denominata Ubuntu 13.10, è prevista per il mese del prossimo ottobre, così come la commercializzazione di nuovi smartphone destinati al sistema operativo di cui sopra. Canonical, inoltre, ha fatto sapere che al Mobile World Congress di Barcellona (dal 25 al 28 febbraio 2013), tutto verrà spiegato nei minimi dettagli per offrire a chi interessato una panoramica ben più ampia del suo progetto.

L’obiettivo finale, lo ricordiamo, è quello di proporre un ecosistema a rete unificata che renda coesa l’esperienza utente a bordo di smartphone, PC desktop, notebook e quant’altro.

Siete curiosi di provare Ubuntu a bordo del vostro Galaxy Nexus? Ormai è questione di giorni.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.