Michele Monina
Scrittore, giornalista e autore televisivo, spazia tra vari argomenti con una particolare predilezione per il mondo della musica. Con il suo consueto spirito critico, analizza e commenta da un punto di vista sapido e ironico il panorama musicale italiano e internazionale.

I miei pensieri contorti di oggi, al quarantesimo giorno di clausura Coronavirus

Ho pensato ai Tampax, al lievito madre e a Donita Sparks, voce e leader della riot grrrl band delle L7, epigoni di quel femminismo in chiave rock che ha animato gli anni Novanta

3 Aprile 2020 di Michele Monina

L’uomo del Medicine Show, gli Hoodoo Gurus e le chitarre che salveranno la terra

La terra ha bisogno di chitarre, parafrasando gli Hoodoo Gurus, signore e signori, fidatevi dell’uomo del Medice Show

2 Aprile 2020 di Michele Monina

I bambini mi stanno a guardare, ma a volte vorrei avere abbastanza corda, come i Clash

Dio abbia in gloria Joe Strummer e preservi Mick Jones e Paul Simonon

1 Aprile 2020 di Michele Monina

Lo scrittore è come un pornoattore: cerca di far provare delle emozioni al suo pubblico

Molti di quelli che mi leggono faticano a capire questo mio scrivere da scrittore, ovviamente spaventandosi per i miei sbalzi di umore, ma voglio rassicurarli: non sono realmente disperato e rabbioso

31 Marzo 2020 di Michele Monina

Papa Francesco e la benedizione Urbi et Orbi: la storia di un uomo anziano da solo in una piazza vuota

L'immagine più toccante è quella del Papa che attraversa una piazza San Pietro deserta, il crocifisso immobile a un lato, la pioggia densa e fitta su di lui

30 Marzo 2020 di Michele Monina

Alla solita ora, tra Jim Jarmush e il Pirellone

I Morti Non Muoiono del regista statunitense non è esattamente un capolavoro, però ha in sé qualcosa di rassicurante

29 Marzo 2020 di Michele Monina

Cinquanta sfumature di normalità

Oggi nulla è normale, nella routine delle giornate tutte uguali passate in mezzo ai miei cari, giorno dopo giorno, le rare sortite fuori per la spesa, mascherina, guanti e tanta ostilità

28 Marzo 2020 di Michele Monina

I brani di Little Steven ci riportano a un’epoca in cui ci illudevamo di poter cambiare il mondo con le canzoni

In questo periodo di clausura, ho più tempo per riascoltare i brani che ascoltavo tanto in passato

27 Marzo 2020 di Michele Monina

David Grossman, Zlatan Ibrahimovic e il futuro della musica dal vivo

Alcuni personaggi sono davvero fortunati: riescono a provocare senza manco rendersene conto, con naturalezza

26 Marzo 2020 di Michele Monina

Il senso del pudore al tempo del coronavirus

Dato che scrivo di pudore non posso fare a meno di parlarvi di Stevie Nicks dei Fleetwood Mac: nelle sue canzoni c'è sempre qualcosa che col pudore o la assenza di pudore ha molto a che fare

25 Marzo 2020 di Michele Monina

Charlize Theron e la porta delle percezioni

La percezione non sempre è uguale alla realtà: spesso il nostro cervello provvede a riempire gli spazi vuoti, avvicinandosi alla realtà per approssimazione

24 Marzo 2020 di Michele Monina

Vedo in giro una gran voglia di sangue che ha come vittime sacrificali i runner, i vecchi, i giovani della movida e tanti altri

Smettetela di fare gli sceriffi, i delatori, quelli pronti a accusare gli altri di una situazione che purtroppo non dipende dall’oggetto del nostro odio

23 Marzo 2020 di Michele Monina