È morto Timi Hansen, bassista dei Mercyful Fate e di King Diamond: lutto nel mondo del metal

Il musicista lottava contro il cancro. Lars Ulrich: "Era molto più di un grande amico"

10
CONDIVISIONI

A soli 61 anni è morto Timi Hansen. La conferma è arrivata, con tanto dolore, da uno dei suoi più grandi amici e compagni di squadra. Sulla bacheca social di King Diamond è comparso un messaggio pieno di tristezza:

Ho appena scoperto di aver perso uno dei miei più cari amici, che ha lottato contro il cancro per tanto tempo con un’incredibile tenacia. Non era solamente il mio compagno di stanza nei primi tour dei Mercyful Fate: era il mio bassista preferito. Mi ritengo fortunato per essere stato in grado di fargli visita nel suo appartamento con altri ottimi amici, è stato un buon pomeriggio che non potrò dimenticare. L’ultima volta in cui l’ho sentito al telefono, il 24 ottobre, ho ben inteso che le cose si facevano più serie, e lui diceva: “Continuiamo a combattere”. Sono tanto triste per la sua famiglia, avete tutta la mia vicinanza. Riposa in pace, Timi. Mio caro, caro amico. King.

Don'T Break The Oath (Picture Disc Limited Edt.)
  • Mercyful Fate, Don'T Break The Oath (Picture Disc Limited Edt.)
  • Metal Blade

Timi Hansen è stato il bassista dei Mercyful Fate, nati come Brats fino all’arrivo di Kim Bendix Petersen, che da quel momento scelse lo pseudonimo di King Diamond. La band, da quel momento, cambiò il nome in Mercyful Fate. Timi Hansen è rimasto nella squadra dal 1981 al 1985, partecipando agli album Melissa (1983) e Don’t Break The Oath (1984) e all’EP Mercyful Fate (1982). La formazione si sciolse nel 1985 per divergenze artistiche, e il frontman mise insieme una band per un progetto solista. Timi Hansen lo seguì.

Insieme registrarono i tre album più importanti di King Diamond, ma il bassista abbandonò il progetto nel 1987 per dedicarsi alla sua famiglia. Tra i dischi di spessore ai quali partecipò Hansen si ricorda in particolare Abigail (1987). Nel 1993 con i Mercyful Fate registrò un album che suggellò la reunion, In The Shadows.

Parole di cordoglio arrivano anche da Lars Ulrich, batterista dei Metallica, che per In The Shadows suonò la batteria nel brano Return Of The Vampire. Ulrich sui suoi canali social scrive:

Non era soltanto un mio grande amico, né un grande amico della band: Timi Hansen faceva parte di quella forza musicale che aiutò a definire il sound dei Metallica, ma anche le scelte e le direzioni da prendere per entrare nel mondo dell’hard rock. Spero che voi sappiate che i Mercyful Fate hanno un ruolo determinante per la storia dei Metallica. Nel 1984 ci hanno accolti a braccia aperte per le date del tour in Danimarca e ci hanno concesso di provare nel loro studio durante i lavori per Ride The Lightning, ci hanno prestato la loro strumentazione e ci hanno mostrato le bellezze di Copenaghen. Negli anni abbiamo trascorso insieme momenti indimenticabili.

Il messaggio di Lars Ulrich, infine, si rivolge direttamente a Timi Hansen in lingua danese:

Timi Forhelvede man, tak for de fede minder og for de fedeste stunder! / Grazie per i bei ricordi e i momenti più belli!

Morto Timi Hansen, ora, risuonano come un presagio le sue parole che spiegavano la sua assenza dalla reunion dei Mercyful Fate programmata per il 2020: “L’onesta spiegazione è semplicemente quella che attualmente sto combattendo una lotta contro il cancro”.

I just found out that I lost one of my dearest friends, who has been fighting cancer for a long time, in such an…

Pubblicato da King Diamond su Lunedì 4 novembre 2019
Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.