Optima al TEDx Napoli 2019 sul tema Behind: conosciamo meglio Antonio Bosso e Maria Cristina Gambi dell’edizione 2018

Lui è un atleta e un istruttore di Parkour, lei è una ricercatrice della stazione zoologica di Napoli. Entrambi credono nell'importanza pedagogica del rapporto tra l'uomo e l'ambiente che lo circonda

8
CONDIVISIONI

Con Optima al TEDx Napoli 2019 si rinnova l’appuntamento con l’esperienza degli speaker, che quest’anno ci parleranno dell’argomento Behind. L’incontro si terrà il 26 ottobre presso il Teatro Trianon Viviani dopo il successo dell’edizione 2018, quando i relatori avevano incontrato il pubblico all’Hotel Royal Continental. Optima e Optimagazine saranno presenti anche quest’anno come partner e media partner.

Quest’anno, con gli interventi sul tema Behind, gli speaker racconteranno cosa si nasconde dietro un progetto per svelare quel mondo nascosto in cui convergono idee, persone e dinamiche che altrimenti non potremmo conoscere dalla superficie.

Nell’edizione 2018 i relatori ci avevano raccontato il loro Jump, ovvero un personale cambio di prospettiva necessario per un passo avanti, uno nuovo stato di cose conquistato con la fiducia nelle proprie capacità. Tra gli speaker della precedente edizione erano presenti anche Antonio Bosso e Maria Cristina Gambi.

Antonio Bosso, 23 anni, è un atleta e un istruttore di Parkour. Il suo Jump è stata proprio la sua passione per questo sport: “Mi ha cambiato la vita e ora fa parte della mia scelta professionale”. La sua idea è quella di creare un Jump soprattutto nelle scuole, per creare un percorso scolastico che sia sempre più vicino ai ragazzi in questo periodo storico. Con la sua associazione Il Tappeto Di Iqbal, Bosso è un punto di riferimento per i minori di Barra, il suo quartiere nella periferia est di Napoli nel quale ha creato un percorso didattico alternativo fatto di teatro, break dance, circo e danza aerea.

Maria Cristina Gambi è ricercatrice presso la Stazione Zoologica “Anton Dohrn” di Napoli, e nel 2018 ci ha raccontato che il Jump consiste nel riconoscere l’importanza del Golfo di Napoli e l’unicità del territorio per lo studio del cambiamento climatico e degli ecosistemi marini. A tal proposito ci aveva spiegato: “Il Jump successivo che mi auspicherei è che la consapevolezza di questa problematica arrivasse al più grande pubblico possibile, che dunque si prendesse coscienza che questo sia un problema che ci riguarda tutti.

TEDx è un circuito di eventi indipendenti che consente ai relatori di raccontare, di anno in anno, la loro esperienza all’interno di TED, organizzazione no profit nata in California 30 anni fa con lo scopo di divulgare informazioni utili. Tutti gli speaker sono invitati a raccontare il loro mondo su un tema prestabilito per 18 minuti. Negli anni il mondo TED ha ospitato grandi relatori come Bill Gates ed Elizabeth Gilbert e gli eventi TEDx hanno trovato spazio in tutto il mondo.

La partecipazione di Optima al TEDx Napoli 2019 testimonia la viva realtà italiana del mondo TED, con la presenza di un gruppo di speaker pronti a offrire al pubblico il proprio racconto per una giornata che sul sito ufficiale viene descritta con queste parole:

Cosa si nasconde dietro le apparenze?
C’è qualcosa di fondamentale e silenzioso che attiva e connota nel tempo ciò che ci circonda e che a volte diamo per scontato.
Con Behind porteremo alla luce storie, idee, progetti, attività e persone essenziali che spesso restano invisibili.
La bellezza è anche nelle cose che non vedi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.