I morti viventi di iZombie in onda su Premium Action: anticipazioni e promo

Liv, la consulente in versione zombie, sbarca su Mediaset Premium con la prima stagione. Il promo e i primi minuti in un video

La versione junior di The Walking Dead, o quasi, arriva su Premium Action. IZombie, questo il titolo della nuova serie The Cw, al debutto italiano proprio oggi, mercoledì 4 Novembre. Per alcuni è un successo, visto che negli Usa è arrivata alla sua seconda stagione, per altri ancora invece un flop, qualcosa di visto e rivisto, chi avrà ragione?

Mediaset lancia la prima stagione di iZombie, ultimo gioiellino del “papà” di Rob Thomas che, chiusi i casi dell’investigatrice di Neptune, per la quale si parla addirittura di remake o di prequel, eccolo immerso in un mondo zombie ispirato all’omonimo fumetto della Vertigo.

Proprio la versione cartacea di iZombie sarà sempre protagonista visto che in ogni sequenza vedremo prima la grafica di una vignetta e poi l’azione vera e propria o almeno si fa per dire visto che non ci sarà niente di straziante nella serie arrivata, almeno negli Usa, alla sua seconda stagione.

In iZombie troveremo la bella tirocinante Liv (Rose McIver) che da futura dottoressa si ritrova trasformata in zombie  in seguito ad un attacco durante una festa in barca. La giovane è uguale a prima e la sua vita non cambia se non fosse che si ritroverà a dover mangiare cervelli per vivere. Ecco il trailer della serie:

La paura di contagiare chi ama, però, le fa chiudere i ponti con tutto e tutti anche con il suo fidanzato ma guarda caso ecco spuntare Clive, un giovane detective che userà Liv per risolvere i suoi casi. La giovane, infatti, sarà in grado di conoscere il passato dei defunti mangiando il loro cervello. Ecco la scena di apertura della serie:

La serie, ritenuta da tutti frizzante e divertente, avrà anche dei momenti più “profondi” legati alla solitudine della nostra Liv almeno fino a quando non si ritroverà faccia a faccia con Clive e con la sua nuova vita da consulente della polizia.

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.