OnePlus X vs OnePlus One, analogie e differenze tra i due

L'ultimo arrivato della startup cinese si mette in mostra

OnePlus X è finalmente realtà. Come previsto, trattasi di uno smartphone di fascia più bassa rispetto ad OnePlus 2, e che per cararatteristiche si avvicina ad OnePlus One, capostipite e primogenito della serie.

Due le versioni in programma: quella standard, Onyx, e quella limitata, Ceramic (10 mila unità in lavorazione, non di più). Ciò che rende speciale OnePlus X sono proprio i materiali che ricoprono la parte posteriore del dispositivo (la cornice è in metallo).

Il primo, come suggerisce il nome, monterà una porzione retrostante in onice, a sua volta ricoperta da una lastra di vetro a protezione. Il secondo, invece, presenterà solo uno strato in ceramica (manca la parte in vetro).

Passiamo alle specifiche tecniche: display da 5 pollici FullHD (441 ppi), Snapdragon 801 (quad-core Krait a 32-bit da 2.3 GHz e GPU Adreno 330), 3 GB di RAM, 16 di memoia interna (espandibile fino a 128 GB tramite microSD), fotocamera posteriore da 13 MP (si tratta del sensore ISOCELL prodotto da Samsung, con apertura f/2.2 ed autofocus 0.2s) ed anteriore da 8, batteria da 2525 mAh, dualSIM (il secondo slot può essere utilizzato anche per microSD).

Vi state chiedendo quanto costerà OnePlus X nelle due versioni? In Europa la messa in vendita partirà dal 5 novembre, al prezzo di 269 (modello standard, probabilmente senza invito), e 369 euro (modello premium in ceramica, che dovrebbe arrivare in un secondo momento, acquistabile solo attraverso invito).

Rispetto ad OnePlus One, OnePlus X presenta parecchie anologie, ma anche qualche differenza marcata. I due condividono processore (Snapdragon 801, su cui nutriamo dubbi per l’architettura a 32-bit), blocco RAM (3 GB), risoluzione del display (nel primo caso si tratta di un IPS LCD da 5.5 pollici, nel secondo di un AMOLED da 5) e risoluzione fotocamera principale (nel caso di OnePlus One parliamo di un sensore Son IMX214 Exmor RS, CMOS, f/2.0).

Tra le maggiori differenze maggiori la capacità della batteria (da 3100 mAh su OnePlus One, e da soli 2525 mAh su OnePlus X) e la fotocamera frontale (da 5 MP sul vecchio modello, adesso rinnovato ad 8). Segnaliamo a bordo dell’ultimo arrivato il supporto DualSIM, che di certo non guasta.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.