Nokia Lumia 925 vs HTC One: secondo di un altro pianeta, ma il primo stupisce per due fattori

7
CONDIVISIONI

Nokia Lumia 925

Il Nokia Lumia 925 è prenotabile presso NStore.it nelle colorazioni nera, bianca e grigia, ed ad un prezzo finale di 599 euro. Oggi lo paragoneremo ad HTC One, terminale che con esso condivide lo splendido corpo in alluminio.

Innanzitutto, va detto che l’ultimo nato in casa Nokia misura 129×70.6×8.5mm con un peso di 139 gr. contro i 137.4×68.2×9.3mm ed un peso di 143 gr. di HTC One (notevole lo snellimento rispetto al Nokia Lumia 920). Il primo integra uno schermo SuperAMOLED da 4.5” con tecnologia Nokia ClearBlack e PureMotion HD+ con risoluzione di 1280×768 pixel a 332 ppi. Il gioiello taiwanese monta un Super LCD3 da 4.7” con risoluzione di 1920×1080 pixel a 469 ppi (chiaro quale sia il vincitore qui).

Quanto a potenza di elaborazione, il Nokia Lumia 925 è spinto da un Qualcomm Snapdragon S4 dual-core da 1.5 GHz, 1 GB di RAM e GPU Adreno 225 contro il Qualcomm 600 quad-core da 1.7 GHz, 2 GB di RAM e GPU Adreno 320 di HTC One.

Il dispositivo finlandese recupera terreno in campo fotografico, con la sua fotocamera PureView da 8.7 MP con doppio flash LED, stabilizzatore ottico di immagine di tipo meccanico e registrazione video da 1080p, addirittura migliorata rispetto alla precedente release presente a bordo di Nokia Lumia 920 (lenti superiori ed ISO aumentati da 800 a 3200). HTC One integra un sensore da 4 ultra-pixel, in grado di catturare il 300 % di luce in più rispetto allo standard, ma comunque inferiore nella resa dei dettagli rispetto a quella dell’antagonista.

Gli ultimi due handicap di Nokia Lumia 925 stanno nella batteria, da 2000 mAh contro i 2300 di HTC One, e nel sistema operativo Windows Phone 8, in evoluzione, ma pur sempre scarno dal punto di vista delle applicazioni gratuite, e sicuramente indietro rispetto alla versione Jelly Bean 4.2, a breve installata a bordo di tutti gli HTC One. Android è tutt’altra cosa, inutile prendersi in giro.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.