Alcuni iPhone 6 Plus sostituiti con iPhone 6S Plus: possibili retroscena

Passati in sostituzione alcuni iPhone 6 Plus, cambio gratuito con iPhone 6S Plus: cosa sta succedendo?

7
CONDIVISIONI

C’è tempo fino a marzo per provare a farsi sostituire gratuitamente il proprio iPhone 6 Plus con il più recente iPhone 6S Plus, almeno secondo quanto riportato da MacRumors.

Dopo aver analizzato un documento interno regolativo di alcuni episodi di riparazione, la possibilità si è profilata concretamente, anche se mancano tutti i dettagli relativi affinché la sostituzione possa avvenire nell’effettivo. Volendo essere più chiari, non è dato sapere, almeno per adesso, quali modelli di iPhone 6 Plus rientrino nella casistica, né tanto meno cosa faccia scattare il procedimento di cambio con iPhone 6S Plus, anche se abbiamo provato a fare qualche ipotesi che possa giustificare il fenomeno.

Potrebbe darsi che, in seguito allo scandalo dell’obsolescenza programmata, la mela abbia finito le scorte di batterie relative ad iPhone 6 Plus, e che, per non generare altro malcontento, abbia deciso per la sostituzione completa del device con quello di generazione successiva. Non è escluso che, in attesa di ripopolare le unità, ormai in esaurimento o del tutto esaurite, di iPhone 6 Plus, l’azienda californiana abbia deciso, nel frattempo, di procedere alla sostituzione gratuita col modello di generazione successiva, al fine di processare le richieste di riparazione giunte nei propri laboratori, e dare così meno peso a tutta la polveriera che si è sollevata nell’ultimo periodo.

In ogni caso, non si sa in quale mercato risulta valida la procedura (presumibilmente quello americano, in corso fino a fine marzo/inizio aprile), né a quali criteri il guasto debba rispondere nel dettaglio per poter dare il via alla pressi di cambio di iPhone 6 Plus con iPhone 6S Plus (immaginiamo la questione debba essere elaborata a discrezione del relativo reparto tecnico di riferimento, e vagliato da caso a caso).

Laddove emergessero altre informazioni, verrete aggiornati per primi, con ogni particolare a corredo. Se avete domande, siamo qua.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.