Pronto il Samsung Chromebook Pro, specifiche da urlo ad un prezzo moderato

Un predestinato il Samsung Chromebook Pro? Alte probabilità di riuscita per il PC

A breve verrà presentato il Samsung Chromebook Pro, un personal computer davvero molto competitivo, e tra l’altro venduto ad un prezzo per nulla eccessivo. L’azienda asiatica potrebbe ufficializzarlo a breve, tenetevi pronti.

Per non lasciarsi scappare nulla, ecco una piccola panoramica sulle specifiche tecniche del Samsung Chromebook Pro: display da 12.3 pollici con risoluzione da 2400 x 1600 pixel (rapporto 3:2) e luminosità di 400 nits. Potrete utilizzare il device sia come PC, ma anche come tablet (incluso il pennino ‘Pen’). Spazio ad un processore esa-core da 2 GHz (4 Cortex-A53 e 2 Cortex-A72), 4 GB di RAM, memoria flash da 32 GB e batteria in grado di garantire fino a 10 ore di autonomia con un solo ciclo di ricarica.

A bordo del Samsung Chromebook Pro il sistema operativo Chrome OS, che finora non ha incontrato particolare successo, ma che potrebbe rilanciarsi proprio grazie al nuovo arrivato. Il Samsung Chromebook Pro peserà circa 1.08 Kg, con spessore di circa 13.9 mm. Presenti due porte USB Type-C, un lettore microSD ed un ingresso mini-jack. Il prezzo? 499 dollari, circa 450 euro al cambio attuale. Davvero interessante il Samsung Chromebook Pro, che dovrebbe essere reso disponibile a partire dal prossimo 24 ottobre.

Sareste disposti ad investirci sopra? Sulla carta parliamo di un personal computer estremamente potente e versatile, che potrebbe fare la differenza da qui al breve. Certo, non facciamo previsioni, non possiamo farne, ma l’azienda sudcoreana ha buone possibilità di riuscire. Vorremmo sentire la vostra, esprimetevi un secondo sul Samsung Chromebook Pro. Quanti di voi potrebbe essere ingolositi dal dispositivo? Per tutte le ulteriori novità del caso tornate sulle nostre pagine, vi terremo puntualmente aggiornati su questa situazione e su tutte le altre del mondo della tecnologia.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.