Teste di somaro e teste di…Hamsik

15
CONDIVISIONI

testa di somaroEntra nel vivo il ritiro del Napoli a Dimaro. E’ spuntato un fiocco azzurro in Val di Sole. Migliaia di tifosi partenopei hanno scalato le alpi per applaudire le prime sgambate della nuova stagione. C’è grande attesa per i colpi di calcio mercato, ma l’alta quota comincia a produrre qualche effetto stravagante.

I segnali più inquietanti si scorgono sul cranio. Ad un tifoso napoletano di Mantova sono spuntate due solenni orecchie da somaro che egli porta con orgoglio. Sembra un nobile cavaliere di ventura che ha appena indossato l’elmo da battaglia. Chissà cosa ne avrebbe detto Virgilio (Mantua me genuit) le cui spoglie riposano malcustodite all’ombra del Vesuvio.

Un bambino invece è rimasto vittima di un barbiere impazzito. La cresta di gallo cedrone che indossa è quella di Hamsik ma se per caso il calciatore fosse venduto alla Juventus l’infante dovrebbe indossare una parrucca prima che gli ricresca regolarmente la chioma.

 

A qualcuno l’alta quota produce un singolare effetto amarcord. La maglietta del pibe de oro è datata almeno cinque lustri, ma la storia gloriosa è immortale come quella che sventola insieme al vessillo napoletano-borbonico. Sono un grande ammirato di Carlo III, uno dei sovrani più illuminati della storia mondiale, ma sai che noia se esistesse ancora il Regno delle due Sicilie. Che gusto ci sarebbe a vincere il campionato contro il Palermo ed il Bari senza mai battere Juventus ed Inter?

 

Continuerò a curiosare tra i ritiri calcistici a caccia di curiosità prodotte dalla passione tifosa. E’ meraviglioso lo spettacolo di migliaia di appassionati che solcano le montagne per un autografo. Di qualsiasi colore sia la vostra passione, condividiamola insieme. Attendo ricordi, aneddoti, polemiche, fotografie e commenti a questo articolo, anche  all’indirizzo redazione@optimaitalia.com.

 

Commenti (1):
Maurizio Longhi

Quando ci sono i tifosi del Napoli, c’è da aspettarsi sempre le manifestazioni di folklore più stravaganti, ragazzini che scimmiottano i loro idoli in maglia azzurra, chi addirittura è abbarbicato al passato glorioso di era maradoniana e vagheggia un presente che possa ricalcare quelle emozioni. Questa è Napoli! Lodevole il fatto che molti tifosi, dalle pendici del Vesuvio si siano sobbarcati un viaggio chilometrico per ammirare questo nuovo Napoli che si appresta ad affrontare la prossima stagione, che si preannuncia, tra l’altro, molto avvincente perchè, è vero che non ci sarà la Champions, ma mai come quest’anno si può lottare per il vertice in campionato. Chissà se sia questo il messaggio che i tifosi vorranno rivolgere alla squadra, puntare in alto in campionato, anche perchè con la vittoria della coppa Italia, le aspettative sono cresciute, il Napoli è a tutti gli effetti collocato a ridosso delle tre sorelle (Juve, Milan e Inter) che da decenni stanno monopolizzando l’élite del calcio italiano. Gli azzurri possono scardinare queste incrostazioni e insidiare l’egemonia torino-milanese. Sostenuti da tifosi un po’…particolari…

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.