Diletta Capissi

Curiosa ed appassionata, lavoro per un mondo migliore

Curiosa e appassionata, lavora per un mondo migliore, nella diffusione dei valori di solidarietà sociale e di legalità. Si è laureata in Sociologia all’Università degli Studi di Napoli, Federico II.

E’ giornalista pubblicista, scrive su Il Mattino sui temi dei giovani, del Mezzogiorno e delle startup innovative; scrive di cultura e di teatro per il quotidiano “Il Dubbio”; scrive di attualità, di eventi culturali, di storie di talenti italiani all’estero, raccolte nella rubrica dal titolo “Cervelli fuggiti” su “OptiMagazine”. Nel 2010, ha ricevuto il premio Michele Tito di giornalismo, nell’ambito del “Sele d’oro Mezzogiorno”, per le interviste su il Mattino agli “Imprenditori del Sud”.

Collabora con Giffoni Innovation Hub per i progetti sulle startup in cultura digitale. Collabora con l’Università degli Studi di Napoli, Federico II di Napoli alla comunicazione del Job Day DEMI.

Diletta Capissi

Curiosa ed appassionata, lavoro per un mondo migliore

Curiosa e appassionata, lavora per un mondo migliore, nella diffusione dei valori di solidarietà sociale e di legalità. Si è laureata in Sociologia all’Università degli Studi di Napoli, Federico II.

E’ giornalista pubblicista, scrive su Il Mattino sui temi dei giovani, del Mezzogiorno e delle startup innovative; scrive di cultura e di teatro per il quotidiano “Il Dubbio”; scrive di attualità, di eventi culturali, di storie di talenti italiani all’estero, raccolte nella rubrica dal titolo “Cervelli fuggiti” su “OptiMagazine”. Nel 2010, ha ricevuto il premio Michele Tito di giornalismo, nell’ambito del “Sele d’oro Mezzogiorno”, per le interviste su il Mattino agli “Imprenditori del Sud”.

Collabora con Giffoni Innovation Hub per i progetti sulle startup in cultura digitale. Collabora con l’Università degli Studi di Napoli, Federico II di Napoli alla comunicazione del Job Day DEMI.

Carla Fracci, la grande ètoile della danza è volata via in punta di piedi, leggiadra ed eterea come solo lei sapeva fare

Carla Fracci, la grande ètoile della danza è volata via in punta di piedi, leggiadra ed eterea come solo lei sapeva fare

"Dietro le quinte una piccola ed esile donna, con una giacca con cappuccio, scaldamuscoli rosa, le sue scarpette, un triangolo di lana al collo, in estenuante allenamento in prova. Viso pulito senza un’ombra di trucco”. È l’immagine che usa la costumista napoletana Annamaria Morelli che l’ha vestita per oltre 30 anni, realizzando costumi per importanti spettacoli
FbTwTgMl