Tiziano Ferro racconta Perdere L’Amore con Massimo Ranieri: “È una delle canzoni che mi hanno fatto sognare di più da bambino”

"Quando l’ho vista nella lista delle canzoni celebrate in questi 45 anni di radio non ho avuto dubbi sulla scelta"

Tiziano Ferro duetta con Massimo Ranieri in Perdere L’Amore, la decima ed ultima cover realizzata per il progetto I Love My Radio.

Il brano è in rotazione radiofonica da oggi, lunedì 3 agosto, e per Tiziano Ferro ha un significato molto importante.

Perdere L’Amore è una canzone molto significativa per il suo percorso artistico. Se non avesse visto, infatti, l’esibizione di Massimo Ranieri a Sanremo nel 1988 forse non avrebbe mai intrapreso la strada che oggi lo ha portato ad essere tra gli artisti italiani più apprezzati.

In quel preciso momento, Tiziano Ferro ha deciso che sarebbe diventato un cantante, spronato dall’energia sprigionata da Massimo Ranieri sul palco del teatro Ariston.

Era il 1988 quando Massimo Ranieri cantava Perdere L’Amore al Festival di Sanremo. Tiziano Ferro seguiva quell’edizione del Festival da Latina, con la sua famiglia, nel salotto di casa. Al termine dell’esibizione di Ranieri, un silenzio ha preceduto un’intuizione di suo padre Sergio, che ha predetto la vittoria di Ranieri al Festival. 

“Dopo l’esibizione il salotto di casa mia cade nel silenzio più assoluto e mio padre dice: “Questo vince”. Io da quel giorno penso che voglio essere come lui”, racconta Tiziano Ferro a Sanremo 2020 nell’argomentare il desiderio del duetto con Massimo Ranieri che oggi arriva anche in rotazione radiofonica per il progetto I Love My Radio.

Ospite fisso del 70° Festival della Canzone Italiana, Tiziano Ferro ha espresso il desiderio di duettare con Ranieri al direttore artistico Amadeus che ha esaudito il suo sogno. Il duetto sulle note di Perdere L’Amore ha conquistato l’Ariston e oggi si prepara a trionfare anche in radio: è decisamente questa la cover più bella ed interessante del progetto che festeggia i 45 anni di radio.

Tiziano Ferro racconta la scelta di Perdere L’Amore per I Love My Rado:

“Era il 1988 quando nel mio mangiadischi suonava anche questo 45 giri: Perdere L’Amore di Massimo Ranieri. Quando l’ho vista nella lista delle canzoni celebrate in questi 45 anni di radio non ho avuto dubbi sulla scelta. È una delle canzoni che mi hanno fatto sognare di più da bambino e poi è diventata una magnifica esperienza a Sanremo 2020, quando ho potuto cantarla proprio con Massimo sul palco dell’Ariston. Perciò l’ho chiamato di nuovo per registrarla in studio e lui mi ha aiutato a rendere eterno questo mio ricordo”.