La Casa di Carta 5 è l’ultima stagione della serie (per fortuna), Miguel Angel Silvestre entra nel cast

La Casa di Carta 5 sarà l'epilogo della rapina del Professore: l'annuncio di Netflix e i primi dettagli sul capitolo finale

237
CONDIVISIONI

La Casa di Carta 5 sarà l’ultima stagione della serie dei record di Netflix. Per fortuna, verrebbe da dire, perché già la terza e la quarta mostravano la corda rispetto alle prime due parti.

Di come la quarta stagione della serie di Alex Pina abbia mostrato più difetti che pregi – una scrittura sciatta, una trama spesso illogica, personaggi esasperati e una tendenza a diluire inutilmente il racconto, solo per indicarne alcuni – abbiamo già ampiamente parlato nella nostra recensione, nella quale auspicavamo proprio che l’avventura della banda del Professore terminasse con La Casa di Carta 5 dopo aver perso i suoi tratti più avvincenti, “fumettistici” e freschi delle origini.

D’altronde la natura stessa di un heist movie, per di più a puntate, renderebbe surreale una sua continuazione a oltranza: con La Casa di Carta 5 la trama si concluderà definitivamente e, considerando che già la seconda stagione era un finale chiuso, si può dire che la serie sia durata pure troppo, per le note ragioni di profitto.

Netflix e il creatore della serie Alex Pina hanno annunciato che La Casa di Carta 5 sarà l’ultima sfida al sistema della banda del Professore, ora animata dal desiderio di vendicare la morte di Nairobi (Alba Flores) che ha impresso una piega drammatica alla quarta stagione. Il creatore, sceneggiatore e produttore esecutivo Alex Pina ha spiegato così a EW come ha intenzione di portare i suoi personaggi all’epilogo della rapina alla Banca di Spagna.

Passeremo da una partita a scacchi – più intellettuale – a una strategia di guerra: attacco e contenimento. Sarà la parte più epica di tutto ciò che abbiamo filmato. Abbiamo trascorso quasi un anno a pensare a come distruggere la banda. Come mettere il Professore alle corde. Come arrivare a situazioni irreversibili per molti personaggi. L’adrenalina è nel DNA de La Casa de Papel. Ogni trenta secondi accade qualcosa che inguaia personaggi, provoca una svolta nell’azione. Quell’adrenalina mescolata ai sentimenti di alcuni personaggi complessi, magnetici e imprevedibili continuerà fino alla fine del colpo di stato alla Banca di Spagna.

Inoltre, ci saranno nuovi nemici da combattere. Probabilmente avranno i volti di Patrick Criado e Miguel Angel Silvestre (già noto per Velvet, Sense8, Narcos 3 e nel cast di Sky Rojo, la prossima serie Netflix di Alex Pina), annunciati come new entry nel cast de La Casa di Carta 5. Si aggiungono ai veterani della serie Úrsula Corberó (Tokyo), Álvaro Morte (Il Professore)Pedro Alonso (Berlino), Itziar Ituño (Lisbona), Miguel Herrán (Rio), Jaime Lorente (Denver), Esther Acebo (Stoccolma), Darko Peric (Helsinki), Rodrigo de la Serna (Palermo), Enrique Arce (Arturo), Hovik Keuchkerian (Bogotá), Luka Peros (Marsiglia), Fernando Cayo (Coronel Tamayo), Najwa Nimri (Inspectora Sierra) e José Manuel Poga (Gandía).

Ovviamente la trama de La Casa di Carta 5 ripartirà dallo scontro frontale tra Alicia Sierra (Najwa Nimri) e Il Professore, che si sono trovati faccia a faccia nel finale della quarta stagione. Inoltre troverà spazio il personaggio di Belén Cuesta, la transgender Manila entrata nella banda col ruolo di infiltrata tra gli ostaggi: il suo passato sarà esplorato ne La Casa di Carta 5.

La produzione de La Casa di Carta 5 è appena ripartita in Spagna (ma si girerà anche in Portogallo) dopo il lockdown ma l’ultima stagione non ha ancora una data d’uscita su Netflix: è attesa, presumibilmente, entro il 2021. Si concluderà così un fenomeno globale da record, la serie di lingua non inglese più seguita su Netflix nonché apripista di una serie di investimenti della piattaforma nel mercato audiovisivo spagnolo (con tanto di centro di produzione aperto a Madrid).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.