Per veri gamers lo Xiaomi Mi 10 Pro+: quello che ci aspetta

Gli occhi dei gamers verranno calamitati sullo Xiaomi Mi 10 Pro+, device per veri intenditori

3
CONDIVISIONI

Gli smartphone da gaming sono forse sottovalutati in quanto non largamente diffusi tra gli user, eppure trattasi di un segmento in costante aumento. Presto potrebbe annoverarsi in questa folta schiera di dispositivi anche lo Xiaomi Mi 10 Pro+, di cui ci ha ultimamente parlato il sempre ben informato sui fatti Ice universe. Secondo il leaker il produttore cinese avrebbe collaborato insieme a Qualcomm per la realizzazione della modalità Game Turbo, lasciando agli utenti la possibilità di gestire taluni parametri della scheda grafica (come nel caso della frequenza, dell’anti-aliasing, del filtro delle texture, etc.), alla stregua di quanto riescono a fare i gamers PC dal relativo pannello dei giochi.

Una modalità che potrebbe pure servire agli utenti per la gestione granulare della qualità grafica dei giochi, andando a modificare le performance del device durante le sessioni. Tutto questo e molto altro: ecco quello che potrebbe essere lo Xiaomi Mi 10 Pro+, che ha da poco stabilito un nuovo record su AnTuTu, raggiungendo la quota di 687.422 punti. Il dispositivo potrebbe debuttare nella prima metà di agosto, portandosi dietro il processore Snapdragon 865, una fotocamera da 48MP (indiscrezione che un po’ stride, ci si aspettava di vedere il sensore da 108MP dello Xiaomi Mi 10 Pro, di cui questo device dovrebbe rappresentare un’ulteriore evoluzione), uno schermo con un’elevata frequenza di refresh rate ed una batteria da almeno 4500mAh.

Non dovrebbero mancare degli speaker stereo, memorie (RAM e storage) di un certo tipo ed un sistema di raffreddamento degno di questo nome, che permetta di eseguire sessioni videoludiche intense senza che il dispositivo ne risenta troppo. Qualora le specifiche tecniche dello Xiaomi Mi 10 Pro+ venissero confermate ed il prezzo non fosse poi così alto, quanti di voi sarebbero disposti a puntarci? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box qui sotto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.