Diritti TV Serie A a Sky, DAZN o altro? Oggi 30 luglio si decide

Nella giornata di oggi si getteranno le basi per quanto concerne il futuro delle trasmissioni televisive delle partite della massima serie italiana

Siamo nel momento caldo per quanto riguarda il calcio in Italia. Sul banco sia i diritti TV della Serie A che gli ultimi posizionamenti della classifica, tra retrocessioni e possibili avvicendamenti al vertice. Oltre al record di gol che è ancora in ballo, con Immobile che è a una sola marcatura dall’eguagliare Higuain e a due centri dal superarlo.

Sarà dunque un’ultima giornata da vivere col fiato sospeso, nell’attesa poi che a essere chiamate in causa siano le maggiori squadre europee. La chiusura del cerchio per la Champions League incombe, con i club che scalpitano in vista dell’assegnazione della coppa dalle grandi orecchie.

La giornata odierna rappresenterà un momento fondamentale per quanto concerne la gestione dei diritti TV della Serie A. In ballo c’è l’assegnazione per il prossimo triennio, che potrebbe vedere i match del campionato italiano allontanarsi da Sky e DAZN. È tempo dunque di rivedere i propri abbonamenti?

Diritti TV Serie A, quali gli scenari?

Allo stato attuale due gli scenari che sembrano essere quelli tra cui si dividerà il voto. Il primo è quello anticipato negli ultimi giorni e proposto dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. In questo caso si assisterebbe alla nascita di un canale ufficiale gestito dalla Lega Calcio che, a fronte di un abbonamento unico, permetterebbe la visione di tutti i match della Serie A. Senza necessità di sottoscrizioni con diversi broadcaster e quindi senza la scissione delle partite. E gli attori pronti a entrare in ballo in questo frangente sarebbero Wanda e MediaPro. Un’ipotesi cullata da una larga fetta della maggiore serie italiana, e che potrebbe quindi in breve tempo divenire realtà.

Altra possibile deriva dei diritti TV della Serie A è quella che potrebbe coinvolgere una media company autonoma. In questo caso gli investitori pronti ad aprire il portafogli avrebbero un respiro internazionale, da Bain Capital ad Advent International, passando per CVC. Il tutto, in questo frangente, potrebbe mantenersi invariato per Sky e DAZN, che potrebbero quindi acquisire la propria personale fetta di diritti per la ritrasmissione dei match, e mantenere quindi inalterata la propria base di utenza.

Una situazione che si delineerà meglio nella giornata di oggi: restate dunque sintonizzati su queste pagine per gli ultimi aggiornamenti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.