Ancora in scena la lotteria estiva Unieuro: seconda notifica truffa via SMS

Ancora una nuova ondata di comunicazioni fasulle in cui la catena non c'entra niente

2
CONDIVISIONI

Ci risiamo: nel giro di pochi giorni c’è una nuova ondata di comunicazioni relative alla presunta lotteria estiva Unieuro. La catena di elettronica che nulla ha a che fare con le notifiche via SMS giunte anche in queste ore è, suo malgrado naturalmente, protagonista di un tentativo di truffa a danno degli italiani. Questi ultimi farebbero bene a non abboccare alla nuova trappola, più pericolosa che mai.

Solo nel fine settimana scorso, avevamo commentato sulle nostre pagine la prima ondata di SMS relativi proprio alla lotteria estiva Unieuro. In quest’ultima si faceva riferimento ad un presunto terzo posto conquistato proprio in un gioco a premi. Un collegamento ipertestuale era incluso nella comunicazione per il riscatto del regalo. A distanza di qualche giorno, le prime vittime della catena truffaldina hanno ricevuto una seconda notifica via SMS, con lo stesso identico contenuto ma con l’invito ancora più pressante a darsi una mossa per ricevere il prodotto in omaggio.

Così come solo pochi giorni fa, anche oggi tocca smascherare la truffa che si cela proprio dietro la finta lotteria estiva Unieuro. Va chiarito ancora che la catena di elettronica non è scesa in campo con alcuna iniziativa del genere in queste ultime settimane. Chi ha ricevuto la comunicazione via SMS è solo vittima dell’ennesimo raggiro degli ultimi tempi e farà bene a cestinare il messaggio e in alcun modo cliccare sul link contenuto in esso.

Quali rischi si correrebbero cliccando proprio sul collegamento interno al messaggio della finta lotteria estiva Unieuro? Il rischio resta identico a quello segnalato solo pochi giorni fa. Le vittime di turno atterreranno su una finta pagina del sito Unieuro e dunque saranno spinti a compilare un form di contatto per l’altrettanto premio fake. Peccato che ci siano in ballo i preziosi dati personali (magari anche quelli della carte di credito) dati in pasto a malintenzionati e hacker. Insomma, meglio evitare qualsiasi errore e tenersi ampiamente alla larga dai raggiri.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.