Il giallo sui morti a Palermo dopo il nubifragio: nota ufficiale dei Vigili del Fuoco

Proviamo ad analizzare gli ultimi aggiornamenti che arrivano direttamente alla Sicilia e dai Vigili del Fuoco

Morti a Palermo

Un vero e proprio mistero quello riguardante i morti a Palermo in seguito al violentissimo nubifragio che si è abbattuto sul capoluogo siciliano nella giornata di ieri. Le immagini con tante auto finite sotto il livello di attenzione di acqua e detriti all’altezza di alcuni sottopassaggio hanno fatto il giro del web, al punto che le notizie dei giorni scorsi molto più leggere provenienti da questa città sembrano ormai un pallido ricordo. Attraverso i Vigili del Fuoco, però, ci sono importanti aggiornamenti da condividere.

Il tweet dei Vigili del Fuoco chiarisce sui morti a Palermo dopo il nubifragio

Da ieri circolano notizie riguardanti almeno due morti a Palermo a causa del nubifragio. Tutto nasce dalla testimonianza di un cittadino, che ha visto sprofondare sotto le acque un’auto con due persone a bordo. Tuttavia, il tweet di questa mattina pubblicato dall’account ufficiale dei Vigili del Fuoco apre a nuove speranze sotto questo punto di vista. In questi minuti, infatti, non si hanno notizie accertate e confermate a proposito di vittime dopo i fatti di ieri.

Attraverso altre fonti, però, non si escludono che ci possano essere decessi. Precisazione fondamentale affinché non si faccia disinformazione dopo i gravi fatti di Palermo. I lavori stanno andando avanti senza sosta, nel tentativo di rimuovere grandi quantità di acqua nelle aree più critiche della città. I Vigili del Fuoco hanno lavorato per tutta la notte con attrezzature speciali e notizie definitive su questo delicato argomento si avranno solo nelle prossime ore.

Come si può immaginare, la situazione è concitata ed in continua evoluzione. La sensazione è che solo a fine giornata avremo notizie certe a proposito di possibili morti a Palermo a causa degli allagamenti e del nubifragio di ieri. Eventualmente, aggiorneremo l’articolo con ulteriori dettagli, sperando di non dover dare cattivi aggiornamenti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.