Martin Scorsese girerà un film su Mike Tyson, in cui reciterà Jamie Foxx

Martin Scorsese racconterà la vita del pugile "Iron Mike" in un nuovo film: sarà Jamie Foxx a prestare il volto a Mike Tyson

63
CONDIVISIONI

Martin Scorsese girerà un film sul pugile Mike Tyson: la notizia è stata diffusa poche ore fa da Jamie Foxx. Sarà quest’ultimo a prestare il volto al protagonista, come annunciato durante una sua intervista rilasciata ad All The Smoke, il programma di Showtime disponibile su YouTube.

Una notizia che ha colpito gli appassionati, considerando che Martin Scorsese ha diretto quello che è considerato come uno tra i migliori film di pugilato della storia, ovvero Toro Scatenato. Uscito nel 1980, il lungometraggio è ispirato alla vita di Jack LaMotta e a interpretare il protagonista troviamo Robert De Niro (ruolo con cui vinse il Premio Oscar come miglior attore protagonista).  Un progetto dedicato ad Iron Mike – uno tra i migliori pesi massimi nella storia del pugilato e inserito al sedicesimo posto della classifica dei migliori picchiatori della storia – potrebbe di certo suscitare interesse.

Jamie Foxx è un attore che durante gli ultimi anni ha dato dimostrazione delle sue doti attoriali, tanto da essere stato scelto anche da Quentin Tarantino e Sam Mendes. Foxx, nel 2005, vinse il Premio Oscar come Miglior attore protagonista per Ray.

White House Down, la Casa Bianca esplode ancora

Mike Tyson, che ha oggi 54 anni, è ora divenuto uno showman, apparendo anche nel film Una Notte Da Leoni. Il pugile sta per tornare sul ring per alcuni incontri di beneficenza e starebbe anche organizzando il terzo atto con Evander Holyfield, il suo storico rivale.

Non ci resta quindi che attendere per scoprire ulteriori dettagli riguardo a questo nuovo progetto di Martin Scorsese. Nel frattempo, ricordiamo che il cineasta sta lavorando a un documentario sul frontman dei New York Dolls e, forse, a un film western con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro.

Martin Scorsese

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.