Defuera di Dardust feat. Ghali, Marracash e Madame trascina l’estate con beat latino e groove (audio e testo)

Dardust diventa DRD e collabora con Ghali, Marracash e Madame in Defuera, un singolo che coniuga pop latino e influenze orientali

Ascoltare Defuera di Dardust è come entrare nella stanza dei bottoni di un artista che sa sempre quello che fa, e lo fa bene. A questo giro Dardust, all’anagrafe Dario Faini, mette da parte la passione per il barocco e l’avorio e presenta un singolo per il quale chiama a rapporto nomi importanti della scena rap.

Stiamo parlando di Ghali, Marracash e Madame e per l’occasione Faini si trasforma in DRD, due dentali e una vibrante che presentano il suo alter ego che già avevamo conosciuto in Dorado, il singolo di Mahmood e Sfera Ebbasta.

Defuera di Dardust riesce a vincere con un boost allineato tra cassa e rullante accompagnato a suoni e dinamiche che abbracciano il calore della musica latina e la sensualità del mood arabeggiante.

I tre vocalist scelti per il singolo si confrontano e si sostengono su una linea vocale in cui non manca l’autotune, quasi necessario per un testo in cui si minimizza un soggetto abituato a volare troppo alto seppur di fatto sia un individuo comune.

Madame è la piccola rivelazione di Defuera di Dardust: ha 18 anni, fa rap e ha già un disco d’oro alle spalle grazie al successo del singolo Sciccherie uscito nel 2019. Nel singolo di oggi interviene per snocciolare frasi in spagnolo, un idioma senza il quale non esisterebbe la hit dell’estate anche se il pezzo di Dardust, probabilmente, non aspira a questo.

Lo dimostrano le dinamiche, eterogenee rispetto ai canoni del tormentone e lontane dalla frivolezza alla quale tantissimi artisti, anche i più imprevedibili, si mettono al servizio per inghiottire cocktail con più tranquillità.

Defuera di Dardust segna la coronazione di Faini come autore capace nella ricerca e nel coraggio, soprattutto abile nel circondarsi di grandi nomi: Ghali, Marracash e Madame, insieme, possono funzionare.

Testo

[1a Strofa: Ghali]
Sono gli anni ’90
Illogica l’allegria
Por la calle una chitarra canta
Una strana melodia
Certe cose, io mai più, no, mai più
L’ho fatto solo per provare ciò che provi tu
Ma il profumo di lei mi incanta
Risveglia tutta la via

[Pre-Rit.: Ghali]
Vento tra le mura del mio quartier’
Acqua oltre la duna, uhm, bismillah
Non ho mai scordato da dove vengo perché
Luna piena fa da strobo
Nella street c’è il bis di po-po
Fari nella notte sono occhi di pantere
Quelli della gente su di me

[Rit.: Mad.]
Defuera
Questi palazzi sembrano le banlieue
Tu balli solo con chi balla con te
Ricordati che vieni dalla calle
Dalla calle, defuera
Tu vuoi brillare nella notte, Cartier
Non c’è nessuno che ti porta con sé
Ricordati che vieni dalla calle

[Post-Rit.: Mad.]
Dalla calle, defuera
Dalla calle, defuera
Dalla calle, dalla calle, dalla calle
Dalla calle, defuera

[2a Strofa: Marra.]
Come un cane nella calle, nella banlieue
Denti d’oro senza carie, cerca un buyer
Crimini come medaglie, lascia i buchi, fuggi alle Canarie
Gli altri sono formiche operaie
Sognava una rapa alla banca, piano perfetto
“La casa di carta” da case di cartongesso
Sa che non si fa, ma tanto lo fa lo stesso
Perché riesce a chiedere scusa, ma no il permesso (Ye-yeah)

[Pre-Rit.: Marra.]
Mentre il mare luccica, le palme danzano
Il sole ammicca ma non lo distraggono
L’idea lo stuzzica seduto a un tavolo
Luna piena fa da strobo
Nella street c’è il bis di po-po
Fari nella notte sono occhi di pantere
Quelli della gente su di me

[Rit.: Mad. & Ghali]
Defuera
Questi palazzi sembrano le banlieue
Tu balli solo con chi balla con te
Ricordati che vieni dalla calle
Dalla calle, defuera
Tu vuoi brillare nella notte, Cartier
Non c’è nessuno che ti porta con sé
Ricordati che vieni dalla calle

[Post-Rit.: Mad.]
Dalla calle, defuera
Dalla calle, defuera
Dalla calle, dalla calle, dalla calle
Dalla calle, defuera

[Ponte: Madame]
Vuoi diamanti, soldi, bella vie, eh
Profumo di Gucci da Paris
Vieni dalla calle, ora sei qui, eh
A guardare tutto da fuori, eh

[Ritornello: Madame & Marracash, con Ghali]
Defuera
Questi palazzi sembrano le banlieue
Tu balli solo con chi balla con te
Ricordati che vieni dalla calle
Dalla calle, defuera
Tu vuoi brillare nella notte, Cartier
Non c’è nessuno che ti porta con sé
Ricordati che vieni dalla calle

[Post-Rit.: Mad., Marra. & Ghali]
Dalla calle, defuera
Dalla calle, defuera
Dalla calle, dalla calle, dalla calle
Dalla calle, defuera

[Outro: Ghali & Mad.]
Defue’, defue’
Dalla calle, defuera

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.