Il provino di Cassandra per Amici di Maria De Filippi: dall’ospedale di Napoli canta Alicia Keys

In ospedale per combattere contro la leucemia, Cassandra non si dà per vinta e sostiene dal suo letto il provino per l'accesso ad Amici

169
CONDIVISIONI

Il provino di Cassandra per Amici di Maria De Filippi ha già convinto tutto e la giovane aspirante concorrente della prossima edizione del programma vanta già un’ampia schiera di sostenitori.

Perché?

Il provino è stato registrato all’ospedale di Napoli, dove la ragazza si trovava a causa della chemioterapia che sta sostenendo per combattere contro la leucemia. Un sogno: l’ingresso nella scuola di Amici di Maria De Filippi. Ora potrebbe diventare realtà.

Tra qualche mese Cassandra – questo il nome dell’aspirante concorrente di Amici – potrebbe essere a tutti gli effetti nella nuova lasse di talenti che tra canto e ballo si daranno battaglia fino alla prossima primavera.

Tuttavia la sua permanenza in ospedale metteva a rischio la possibilità di effettuare un provino con il quale giocarsi l’accesso al programma TV. Cassandra, però, ha già superato brillantemente questo ostacolo sostenendo il provino nell’ospedale sin cui si trovava per far fronte ai suoi problemi di salute.

Cassandra ha 21 anni ed è di origini campane. Risiede a Frattamaggiore, Napoli. Il suo provino per Amici di Maria De Filippi ha già conquistato tutti: canta da un letto dell’ospedale Cardarelli di Napoli e incanta sulle note di Alicia Keys e della sua If I Ain’t Got You.

Il suo provino è già stato approvato all’unanimità sul web, commosso dalla sua storia e dalla grande passione che dimostra in ogni secondo della commovente clip che ha registrato. Ce la farà Cassandra a conquistare anche Maria De Filippi?

“Tutto è iniziato a gennaio, quando mi sono accorta di avere una ghiandola linfatica del collo un po’ gonfia. All’inizio non ho ci ho dato molto peso, finché non ha raggiunto delle dimensioni notevoli, perciò mi sono rivolta al medico. Siamo andati più a fondo, eseguendo vari esami clinici che purtroppo hanno dato l’esito più malaugurato: avevo la leucemia”, spiega la giovane che ha poi iniziato i cicli di chemioterapia.

“Ho iniziato subito con i ricoveri e con i cicli di chemioterapia. All’inizio ero molto spaventata, era tutto nuovo e credo che nessuno si senta pronto davvero ad affrontare un percorso di cura del genere che ti scombussola la vita”, ha concluso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.