Federico Paciotti, Giovanni Allevi e Sumi Jo in Life Is A Miracle per la Fondazione Umberto Veronesi

Tre anime musicali a sostegno della Fondazione Umberto Veronesi

Life Is A Miracle è il titolo del brano inedito che vede la collaborazione di Federico Paciotti, Giovanni Allevi e Sumi Jo, disponibile in digital download e in rotazione radiofonica.

Il singolo sostiene la Fondazione Umberto Veronesi e la sua ricerca scientifica e nasce per celebrare la vita in ricordo delle tante vittime del Coronavirus.

La canzone è accompagnata dal videoclip girato dal regista Cristiano Riccardi.

Federico Paciotti afferma: “Dentro ogni sentimento, dolore, amore, tristezza e gioia, è nascosto il meraviglioso mistero della vita. La farfalla rappresenta la gioia di vivere, volare dentro questo miracolo, nella sua caducità. Non importa quanto essa duri, durerà il tempo di un breve volo ma volo sarà. Il miracolo è accorgersi di volare e prendere tutto ciò che si incontra con amore e senso di inizio e fine”.

Sumi Jo, soprano sudcoreano; Federico Paciotti, tenore e chitarrista; Giovanni Allevi, compositore e pianista mettono insieme tre anime differenti musicali per un brano dal nobile obiettivo di supportare la Fondazione Umberto Veronesi nella ricerca e, al contempo, di celebrare la vita.

La mia intenzione – afferma Federico Paciotti – non era di rimarcare la drammaticità di un periodo così buio che ha afflitto molte esistenze in tutto il mondo, ma di veicolare un messaggio di speranza, alimentata dal più grande miracolo che la vita possa donarci, l’amore incondizionato, e che riesce a risollevarci anche quando veniamo messi k.o. dalla quotidianità. Sono riuscito a coronare questo obiettivo artistico, grazie al fondamentale aiuto di due grandi artisti di fama internazionale: insieme abbiamo tessuto la melodia di quello che è divenuto non solo un brano, ma un vero e proprio racconto di un frammento di vita. Tony Canto è riuscito a mettere perfettamente nero su bianco tutte le mie emozioni ed i miei pensieri. Il lascito più prezioso che Mamma mi abbia donato è quello dell’arte e dell’amore in ogni sua forma. Con questa musica spero di essere riuscito a sintetizzarli come lei avrebbe voluto”.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.