Scoperto il tesoro del nuovo singolo di Mahmood con Sfera Ebbasta e Feid, Dorado agghinda Bugs Bunny

Mahmood pubblica il nuovo singolo Dorado in collaborazione con Sfera Ebbasta e Feid

8
CONDIVISIONI

Il nuovo singolo di Mahmood con Sfera Ebbasta e Feid spinge a esplorare un ‘altra parte della sfera artistica del cantautore milanese, che torna in radio dopo il successo urban di Moonlight Popolare, che aveva rilasciato con Massimo Pericolo.

Questa volta, Mahmood sceglie i paesaggi esotici di Dorado, portando con sé Sfera Ebbasta e Feid, l’artista latino campione di vendite con il singolo Porfa. La produzione è di Dardust, che in quest’occasione si firma con lo pseudonimo DRD e già in forze alla squadra di Alessandro Mahmoud per altri successi.

In Dorado, Sfera Ebbasta e Feid si aggiungono alla presenza di Bugs Bunny, che Mahmood ha voluto inserire nell’artwork del nuovo singolo in radio a cominciare dal 10 luglio. Nel 2020, Bugs Bunny spegne le sue prime 80 candeline.

Bugs Bunny è anche il coniglio furbacchione che intercetta il tesoro nascosto in un’isola deserta da un insolito pirata. La tentazione di indossare tutti i monili è irrefrenabile, tanto che Bunny non vi rinuncia e riemerge dal fossato dello scrigno carico di gioielli di ogni genere.

Il percorso musicale di Mahmood non si svilupperà in una dimensione live, nel 2020. I concerti sono infatti rimandati al 2021 a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria. I tempi del rilascio del nuovo album sono ancora da definire, ma rappresenterà il seguito naturale di Gioventù Bruciata, che ha rilasciato in occasione della partecipazione al Festival di Sanremo nel quale ha vinto con il brano Soldi.

Dopo il trionfo inaspettato a Sanremo, Mahmood è rimasto con i piedi per terra e ha intrapreso un tour nei club con il quale ha supportato la musica dell’ultimo album nel quale ha inserito anche il brano Gioventù Bruciata, con il quale ha trionfato a Sanremo Giovani.

Il viaggio di Mahmood riparte quindi da Dorado, disponibile in tutte le piattaforme digitali e di streaming, oltre che in radio, dal 10 luglio.

Testo Dorado di Mahmood con Sfera Ebbasta e Feid

Dorado, dorado
Dorado, dorado, dorado

Nelle tasche avevo nada
Ero cool non ero Prada
Camminando per la strada stringevo un rosario
Viaggiando lontano da qui
Fuori bevo su una scala
Dentro casa canto lana
Nefertiti e la collana
Che porto da quando sognavo una vita così

Sueno un Ferrari dorado
Perso qui nel mezzo del Cairo
Nel deserto ballerò il Fado
Apietalo, prendelo
Se sto mondo fosse un mercato
Io sarei l’anello più caro
Dormo in un furgone blindato (Dorado)
Io sono qui, brillava già
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado)
Dorado

Rolex dorado, chica, te quiero
Niño del barrio, hasta luego
Siamo pieni d’oro
Tasche piene di euro
Questi pieni d’odio non mi spengono il fuego
Oh no, dicono il dinero non è todo
Mi piace lei perché ha il culo sodo
La potrei portare ad El Dorado
Andare dritti al Sodo, ok (Dorado, Dorado)

2020-03-10
Sueño un Ferrari dorado
Perso qui nel mezzo del Cairo
Nel deserto ballerò il Fado
Apietalo, prendelo
Se sto mondo fosse un mercato
Io sarei l’anello più caro
Dormo in un furgone blindato
Io sono qui, brillava già

Dorado (Dorado)
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado)
Dorado (Dorado, Dorado, Dorado)
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado)
Dorado

Suena, woh
Empezamo’ desde bajo y estamo’ aquí
Siempre luzco fresh sin poner jeans
Coroné como a la Cucha le prometí
Dieron espacio y al ángulo lo metí
Me conecto y voy por Italia
Siento que París y no fue Natalia
Las babies se pegan sin usar la labia
Aparecen los chavo’ como haciendo magia

Rezo pa’ que al enemigo no le vaya mal
Rojo es el Ferrari que me vo’a comprar
Sizas

Dorado
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (Dorado)
Gli occhi di mamma (Dorado)
Hasta luego, hasta luego
Dorado
Sotto la sabbia (Dorado)
Di Casablanca (chica te quero)
Gli occhi di mamma (Dorado)
Dorado, dorado, dorado

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.