Martin Scorsese e la musica: in arrivo un documentario sul frontman dei New York Dolls

Martin Scorsese lavorerà a un nuovo documentario: sarà raccontata la storia dei New York Dolls

48
CONDIVISIONI

Martin Scorsese si prepara a raccontare la vita di un protagonista della musica: il cineasta lavorerà a un nuovo documentario incentrato sui New York Dolls e il frontman David Johansen. Scorsese ha già effettuato alcune riprese della band glam rock presso il Café Carlyle di New York.

I New York Dolls

Il regista ha dichiarato di ascoltare la band ormai da decenni, sin da quando stava girando Mean Streets, film del 1973 con Harvey Keitel e Robert De Niro. I New York Dolls riescono a catturare quella vivacità ed energia tipica della cittadina di New York. Non si può che citare l’album Too Much Too Soon, del 1974, in cui sono evidenti le sfumature Glam punk. Martin Scorsese, che co-dirigerà il documentario insieme a David Tedeschi, ha dichiarato:

Dopo aver visto il suo ultimo show al Café Carlyle l’anno scorso, ho capito di doverlo riprendere perché vedere l’evoluzione della sua vita e del suo talento musicale in un ambiente così intimo è un’esperienza straordinaria. Per me, lo show ha catturato la vera potenza emotiva di un’esperienza musicale live.

Nel progetto, prodotto dal network televisivo Showtime, è stata coinvolta la produttrice Margaret Bodd e la direttrice della fotografia Ellen Kura. Il documentario seguirà la vita di Johansen, partendo dalla sua infanzia a Staten Island, soffermando l’attenzione sulla sua esperienza nei New York Dolls. Durante gli anni ’70, la band divenne molto conosciuta in un po’ tutto il mondo, grazie alla presenza di chitarristi come Sylvain Sylvain e Johnny Thunders.

Martin Scorsese racconta la “musica”

Non è la prima volta che gli appassionati si trovano davanti a progetti di questo tipo. Martin Scorsese ha più volte dimostrato di essere un appassionato di musica, in particolare del rock. Il pubblico non può dimenticare la passionale scena di The Departed – Il Bene E Il Male accompagnata dalla meravigliosa Comfortably Numb dei Pink Floyd (1979, dall’album The Wall).

Imperdibili i documentari che seguono la vita di alcune star del rock, come No Direction Home: Bob Dylan, George Harrison: Living in the Material World e Rolling Thunder Revue: A Bob Dylan Story. Inoltre, nel 1970 collaborò con Michael Wadleigh e Thelma Schoonmaker per dare alla luce Woodstock – Tre Giorni Di Pace, Amore E Musica, che nel ’71 vinse il Premio Oscar per il Miglior documentario.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.