Samsung Galaxy S30 senza caricabatteria come iPhone 12 ma a minor prezzo?

L'azienda vuole risparmiare come Apple o in voga anche una filosofia green?

41
CONDIVISIONI

Anche il Samsung Galaxy S30, per intenderci il successore del Samsung Galaxy S20, potrebbe giungere senza il caricabatteria nella confezione di vendita. Esattamente come ipotizzato per l’iPhone 12 di fine 2019. Entrambe le prossime generazioni di top di gamma concorrenti sarebbero pronte ad una piccola, grande rivoluzione nel packaging dei loro prodotti di punta. Quale motivazione dietro questa scelta?

A rilanciare la notizia del giorno ci pensa il sito SamMobile che riprende alcune fonti asiatiche. In realtà Samsung sarebbe pronta, dall’inizio del 2021, ad eliminare il prezioso accessorio da gran parte dei suoi smartphone nuovi, se non dalla loro totalità. Per milioni di smartphone prodotti e distribuiti durante l’anno, verrebbe a mancare proprio l’unità in questione e la cosa si tramuterebbe di certo in un risparmio di costi considerevole per l’azienda.

Oramai gli smartphone più recenti si sono tutti adattati allo standard USB di tipo C e dunque quasi sempre i caricabatterie di diversi dispositivi (anche di brand differenti) sono riadattabili tra componenti della stessa famiglia, amici, conviventi. Per questo motivo, ai piani alti dell’azienda, starebbero pensando di evitare di inserire l’accessorio nella scatola (in alcuni casi) anche inutile.

Non è chiaro tuttavia se, all’indiscusso risparmio di Samsung, si affiancherà anche quello dei clienti del brand. Gli acquirenti potrebbero vedere in vendita il Samsung Galaxy S30 ma anche gli altri device in uscita nel 2021 ad un prezzo più contenuto, magari di qualche decina di euro.

Non può di certo passare inosservato il fatto che la strategia pianificata per il Samsung Galaxy S30 sarebbe identica a quella ipotizzata per l’imminente iPhone 12. Anche nel caso del melafonino di punta Apple, si sarebbe optato per l’assenza del caricabatteria dalla confezione (e se per questo anche degli auricolari). In quest’ultimo caso, ci sarebbe anche l’intenzione di spiegare la scelta nell’ottica di una filosofia ambientalista, quella che eviterebbe lo spreco di componenti elettronici. In ogni caso anche l’azienda di Tim Cook ne trarrebbe benefico in termini di risparmio.

Segui gli aggiornamenti della sezione Samsung Galaxy S9 sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.