Bonus vacanze e strutture che non fanno sconti, come regolarsi?

Non tutte le strutture accetteranno il bonus in questione: come funzionerà il conto in questo caso?

È tempo di organizzarsi per le settimane più calde dell’anno: con l’arrivo del bonus vacanze, meglio dare uno sguardo alle strutture utili a soddisfare le proprie esigenze. E, in questa sede, meglio dare una controllata anche a quelli che sono gli alberghi che effettivamente accetteranno tale tipologia di credito come pagamento per la propria permanenza.

C’è comunque la possibilità di sfruttare un altro aspetto del bonus vacanze anche in questo ambito, vale a dire il credito d’imposta per il 20 per cento del totale. E i numeri fatti registrare di recente parlano alquanto chiaro. Oltre trecentomila i bonus già erogati, per un valore economico che ha superato i 140 milioni di euro. Con le stime che sono chiaramente destinate a salire, vista la richiesta dello stesso che sarà possibile fino al 31 dicembre 2020.

Bonus vacanze, come fare con gli alberghi che non lo accettano?

Importante è però tenere in considerazione che per accedere effettivamente al bonus vacanze è necessario almeno un pernottamento. Ed è possibile far rientrare nelle spese coperte anche ombrellone e sdraio, a patto però che queste rientrino dalla fattura emessa dall’albergo.

Ricordiamo che la cifra massima di riferimento è di cinquecento euro per un nucleo familiare di tre o più componenti. Somma che scende a 300 euro in caso di coppia o di 150 euro per i single.

Ecco che quindi una famiglia composta da genitori e un figlio che spenderà (per fare un esempio) 800 euro, potrà contare su 400 euro di sconto effettivo e 100 euro di credito d’imposta da portare poi in detrazione nella dichiarazione dei redditi. Ma cosa avviene in caso di strutture che non accettano il bonus nella sua totalità?

In quel caso l’unica parte a cui è possibile attingere è la seconda, vale a dire quella del credito d’imposta. Da controllare quindi subito questo aspetto, confrontandosi in fase di prenotazione, per evitare sgradite sorprese poi al momento della resa dei conti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.