Gran finale del Bastard Black Friday Unieuro, le offerte Samsung e Huawei in vetrina

Le ultime promozioni della catena di elettronica prima della conclusione del giorno 8 luglio

2
CONDIVISIONI

Il Bastard Black Friday Unieuro è nel pieno del suo gran finale. L’iniziativa promozionale della catena di elettronica partita a fine giugno si chiuderà del tutto il prossimo mercoledì 8 luglio. Più che normale è dunque che siano lanciate le ultime offerte interessanti per potenziali acquirenti in cerca soprattutto di un nuovo smartphone. Le proposte più appetibili si registrano dunque per i brand Samsung e Huawei, in particolare per i loro segmenti di di gamma media o addirittura entry level.

Per chi ha davvero un budget limitato, il Bastard Black Friday Unieuro propone anche dispositivi del brand Samsung validi al di sotto dei 200 euro. La proposta più low-cost di questo gran finale è quella relativa del Samsung Galaxy A30s a 199 euro, sia nella colorazione nera che in quella bianca. Basta spendere solo qualche decina di euro in più ed è possibile anche del Samsung Galaxy A51 a 259 euro: tra i suoi punti di forza c’è di certo il supporto alla doppia SIM che rende più appetibile lo specifico modello. Le nuance a disposizione sono 3 in questo caso ossia bianca, blu e anche nera.

Sempre per Samsung, volendo spendere un po’ di più all’interno delle ultime offerte del Bastard Black Friday c’é la promozione finale dedicata al Samsung Galaxy Note 10 Lite. il dispositivo costa ora solo 399 euro. Si tratta di un ribasso con i fiocchi considerando il costo non iniziale di 620 euro.

Per quanto riguarda il brand Huawei, le ultimissime proposte del Bastard Black Friday Unieuro si fanno pure abbastanza interessanti. La soluzione più economica è quella del Huawei P40 Lite E proposto al costo di 169 euro. Il fratello maggiore Huawei P40 Lite è a disposizione solo a qualche decina di euro in più, ossia a 219 euro. Per piccolissimi budget c’è anche il Huawei Y6p a 139 euro, pure con doppia SIM.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.