Più facile invitare e accedere ai gruppi WhatsApp: nuova funzione vicina

Emergono maggiori informazioni su una funzione che potrebbe rivelarsi molto interessante per il pubblico

WhatsApp

Lo sviluppo di WhatsApp è continuo e costante, come si potrà facilmente percepire anche attraverso l’approfondimento di oggi. In particolare, dopo avervi parlato degli importanti passi in avanti fatti dall’applicazione sul fronte degli stickers animati, come avete notato attraverso un nostro recente articolo, ritengo utile oggi 1 luglio affrontare un dettaglio emerso tramite l’ultima beta dell’app. Premetto che parliamo della versione ottimizzata per Android, ma come sempre avviene in questi casi, quella per iOS va a braccetto.

Nuovo sistema per invitare e accedere ai gruppi WhatsApp da oggi

In attesa che la beta che sto per descrivervi tramite il report di WABetaInfo si trasformi in effettivo aggiornamento, cerchiamo dunque di capire come stiano cambiando le cose per la popolare app di messaggistica. La fonte, più in particolare, ci parla di una vera e propria riprogettazione del codice QR, ora utilizzato come strumento di invito per i gruppi WhatSapp. Se avete deciso di partecipare al programma, con ogni probabilità troverete questa nuova funzione ed alternativa tra gli strumenti disponibili per far accedere i vostri amici ad un gruppo. O, in alternativa, per accettare un invito.

Detto questo, la funzione di cui si sta parlando, prevede che nella sezione per invitare persone, quella relativa al codice QR è posizionata nelle impostazioni del gruppo. Una volta selezionata la voce, il nuovo invitato non dovrà far altro che scannerizzare il codice QR per unirsi al gruppo. Plus che dovrebbe velocizzare non poco tutto il processo in questione, in attesa di capire se ci saranno ulteriori novità che potrebbero fare la differenza.

Dunque, facciamo molta attenzione al nuovo aggiornamento di WhatsApp, che a breve potrebbe arrivare in versione stabile e definitiva a tutti gli utenti Android e iPhone che hanno deciso di scaricarla in questi anni. Che ve ne pare di questo plus?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.