Ti Volevo Raccontare è il nuovo singolo di Cannella, un pezzo non estivo perfetto per l’estate

Cannella rilascia Ti Volevo Raccontare: "Ho cercato una chiave di scrittura per giorni, fino a che non mi è uscita questa strofa introspettiva e molto personale, cosa che non mi era mai successa prima e che mai avrei pensato di poter cantare su quel brano"

3
CONDIVISIONI

Ti Volevo Raccontare è il nuovo singolo di Cannella, disponibile in radio e negli store digitali.

Per la prima volta cannella parla di sé in prima persona. Ti Volevo Raccontare è effettivamente un racconto – come suggerisce il titolo – di sensazioni e stati d’animo del promettente cantautore che per la prima volta si mette in gioco in prima persona.

Ti Volevo Raccontare è una canzone introspettiva con un tocco d’estate nelle sonorità.

Cannella ha rilasciato già il suo primo album di inediti, dal titolo Siamo Stati L’America, rilasciato a maggio 2019 e si è fatto conoscere nel panorama musicale indiepop grazie al suo stile molto particolare che unisce influenze indie alle sfumature del moderno cantautorato-pop italiano.

Il brano è prodotto da Marta Venturini.

“Ti Volevo Raccontare è il secondo singolo estratto dal mio nuovo progetto, prodotto da Marta Venturini. Questo brano è l’ennesima conferma della nostra compatibilità artistica, alla quale riconosco enormi meriti ed importanza, dal momento che credo tantissimo nelle sinergie. Ti volevo raccontare è un brano che inizialmente avevamo prodotto col fine di scriverci qualcosa di leggero, l’idea era quella di fare un pezzo “up” che potesse uscire in estate, e sentita la prima bozza di produzione ci eravamo detti di scrivere qualcosa che si discostasse dalle mie tematiche. Ho cercato una chiave di scrittura per giorni, fino a che non mi è uscita questa strofa introspettiva e molto personale, cosa che non mi era mai successa prima e che mai avrei pensato di poter cantare su quel brano. Dopo averla fatta sentire a Marta ce ne siamo innamorati a tal punto da cambiare completamente idea, abbiamo rifatto la produzione, con molti rimandi agli anni 90, e l’abbiamo resa più adatta al nuovo testo. Successivamente mi è venuto spontaneo scrivere il ritornello, volutamente provocatorio, in cui elenco tutte quelle cose che avrei voluto raccontare prima di finire a parlare di me. Ti volevo raccontare è un pezzo non estivo perfetto per l’estate, perché si può ascoltare benissimo al mare, è orecchiabile e canticchiabile, ma c è anche tanto di me e penso vada ascoltato con attenzione. Sicuramente una valida alternativa alle hit estive, dai!”.

Ti Volevo Raccontare su Spotify

Testo Ti Volevo Raccontare di Cannella

ciao, sono sempre io
non sono cambiato così tanto, ma già lo so
sempre affascinato da qualcosa che non ho
a fare a pugni con la vita, un po’ le prendo e un po le dò
ciao, sono sempre io
che vinco la mia ipocondria con la solita ironia
e che sembro più coraggioso di quanto non lo sia
che quando dico: “me ne vado”, poi non vado mai via
e ancora scappo dalla solitudine oh oh
dalla realtà e da ogni mia abitudine
Ti volevo raccontare di una festa in riva al mare
Di un’estate da ballare in un posto tropicale
ma che scemo che sono a parlare di mecanteremmo tutti in coro se parlassi di meno
e se cantassi
Oh Oh Oh OhOh Oh Oh Oh
ciao, sono sempre io
quello che non ha mai imparato come si chiede aiuto
quello che ha troppa paura di ricevere un rifiuto
e che usa sempre l’arma del cinismo come scudo
e ancora scappo dalla solitudine oh oh
dalla realtà e da ogni mia abitudine
Ti volevo raccontare di una festa in riva al mare
di un’estate da ballare in un posto tropicale ma che scemo che sono a parlare di me
canteremmo tutti in coro se parlassi di meno
e se cantassi
Oh Oh Oh OhOh Oh Oh Oh
e se cantassi
Oh Oh Oh OhOh Oh Oh Oh 
ti volevo raccontare qualcosa di speciale
di una notte lungo il mare che non puoi dimenticare
ci voleva una canzone che durasse una stagione
una canzone da ballare in un centro commerciale
Oh Oh Oh OhOh Oh Oh Oh
Ti volevo raccontare di una festa in riva al mare
di un’estate da ballare in un posto tropicale ma che scemo che sono a parlare di me
canteremmo tutti in coro se parlassi di menoe se cantassi
Oh Oh Oh OhOh Oh Oh Oh
e se cantassi
Oh Oh Oh OhOh Oh Oh Oh

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.