Recuperare file cancellati su Windows 10 si può: arriva l’app Windows File Recovery

Utilissimo il nuovo tool gratuito di Microsoft, già disponibile sullo store online de gigante di Redmond

20
CONDIVISIONI

Quante volte è capitato anche a voi di voler recuperare file cancellati su Windows 10? Si tratta di una pratica comune, che magari segue una cancellazione errata di qualche foto, di un video o di alcuni documenti importanti, costringendoci a cercare subito delle soluzioni in rete per rimediare al nostro tragico errore. Per fortuna, ora è la stessa Microsoft a venirci incontro. Il colosso di Redmond ha infatti lanciato nelle ultime ore una utilissima applicazione per Windows 10, chiamata non a caso Windows File Recovery, che può essere subito messa in download direttamente dal Microsoft Store.

Come si legge nella descrizione ufficiale dell’utility per recuperare file cancellati su Windows 10, la nuova Windows File Recovery va a supportare proprio foto, video, documenti e altro, abbracciando un’ampia gamma di file. L’obiettivo, come naturale, è quello di garantire che i dati non vengano persi in modo permanente, anche se sono stati cancellati dal nostro hard disk o dalla nostra SSD. Non solo, può anche provare a recuperare i dati da una scheda SD o una fotocamera collegata via USB, in quanto va ad integrarsi alla perfezione con il sistema operativo.

app per recuperare file cancellati su Windows 10

Si tratta di fatto di un tool da linea di comando che necessita di privilegi di amministrazione per funzionare e che è compatibile con Windows 10 May 2020 Update. Il download di Windows File Recovery è completamente gratuito e può essere effettuato attraverso questo indirizzo, anche dall’Italia. L’applicazione richiede la versione 19041 o successiva di Windows 10, ed è accompagnata pure da una comoda guida utente pubblicata sempre dalla “grande M” – che spiega appunto passo per pass come recuperare file cancellati su Windows 10. Sappiamo poi che l’app opera in tre distinte modalità: Default, che va ad utilizzare l’MFT per la localizzazione dei file persi o cancellati, Segment, che richiede segmenti ed informazioni sui file – soprattutto per quelli corrotti -, e Signature, che però è compatibile solo con estensioni come JPG, ZIP, MP3, PDF, Doc, XSL ed altri.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.