Gianluca Grignani annuncia il nuovo singolo, Non Dirò Il Tuo Nome anticipa Verde Smeraldo

Non Dirò Il Tuo Nome è il 3° singolo estratto dall'opera in tre volumi Verde Smeraldo

2
CONDIVISIONI
© Stefania D'Alessandro/Lapresse 12-04-2008 Milano, Italia Spettacolo Programma televisivo Scalo 76 Nella foto: Gianluca Grignani Italian television show Scalo 76

Gianluca Grignani annuncia il nuovo singolo, disponibile a cominciare dal 3 giugno. Il brano rappresenta il terzo estratto del suo prossimo progetto, Verde Smeraldo, che come annunciato sarà rilasciato in tre volumi.

Il nuovo corso discografico di Gianluca Grignani è iniziato a Capodanno, attraverso il rilascio del singolo Tu Che Ne Sai Di Me. Il brano ha anticipato il ritorno con un progetto di più ampio respiro che ha concepito in questi anni di silenzio, interrotti dalla raccolta nella quale ha inserito alcune riletture di grandi successi come Una Donna Così.

L’annuncio del nuovo singolo è stato anticipato da diversi spoiler, che Gianluca Grignani ha affidato alle sue pagine social da anni frequentate dai suoi numerosi fan. Il gioco degli hashtag, con i quali ha voluto stuzzicare la fantasia dei fan, non ha però funzionato nell’individuazione del titolo che è stato rivelato dall’artista nelle ore scorse tramite i suoi canali social.

Che i singoli rilasciati prima dell’album sarebbero stati tre era noto da tempo. Queste erano infatti le condizioni dettate da Gianluca Grignani, che aveva anche annunciato il titolo del nuovo lavoro, Verde Smeraldo, che ha registrato nel suo studio personale. I brani sono distribuiti con la sua etichetta fondata da Gianluca Grignani e distribuiti da Sony Music. La ricerca del suono di tutti i singoli è stata maniacale e condotta personalmente dall’artista che ha spiegato come siano nati gli arrangiamenti dei brani del nuovo album.

I concerti a supporto del nuovo album sono stati riprogrammati per il mese di ottobre, con biglietti in prevendita su TicketOne e in tutti i canali abilitati alla vendita. I live avrebbero dovuto tenersi nel mese di aprile, a Roma e Milano, ma sono stati rimandati a causa dell’emergenza Coronavirus che ha impedito l’organizzazione degli spettacoli dal vivo per evitare assembramenti e per contenere il contagio da Coronavirus.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.