Vis a Vis El Oasis su Netflix il 31 luglio 2020 anche in Italia, l’annuncio ufficiale

Quando esce Vis a Vis El Oasis su Netflix? Confermata ufficialmente la data del 31 luglio 2020 per il debutto dello spin-off

2349
CONDIVISIONI

Dopo la conclusione su Fox in Spagna, è il momento del debutto di Vis a Vis El Oasis su Netflix: lo spin-off della serie di Ivan Escobar, creata insieme agli inventori de La Casa di Carta Alex Pina ed Esther Martinez Lobato, arriverà in tutto il mondo dopo la prima visione assoluta in patria sull’emittente satellitare di Sky.

Netflix Italia ha finalmente annunciato la data in cui lo renderà disponibile: come ampiamente anticipato da oltreoceano, il 31 luglio è il giorno scelto per il debutto di Vis a Vis El Oasis in tutto il mondo.

Ad indicarla come la data dell’arrivo di Vis a Vis El Oasis su Netflix, prima dell’annuncio ufficiale per l’Italia, erano state le divisioni latino-americane della piattaforma: Messico, Brasile e in generale i Paesi del Centro e del Sud America avevano già confermato che lo spin-off dedicato all’ultima impresa criminale delle protagoniste della serie sarebbe entrato in catalogo dal 31 luglio di quest’anno.

La data si è rivelata la stessa per i Paesi europei, visto che ufficialmente El Oasis figura nei piani delle nuove uscite di Netflix per il mese di luglio: d’altronde anche le precedenti stagioni della serie originale erano arrivate sulla piattaforma in estate, lo scorso anno.

Inoltre era stato lo stesso showrunner Ivan Escobar a confermare la distribuzione mondiale prevista per gli otto episodi di Vis a Vis El Oasis su Netflix, dove sono già disponibili le quattro stagioni della serie originale dall’estate 2019. Lo streamer, ha sottolineato il produttore, permetterà di fruirne in maniera diversa rispetto alla visione più “nostalgica” scandita dalla programmazione settimanale su Fox, dove la serie è stata in onda da fine aprile a inizio giugno con un episodio ogni lunedì.

Il finale di Vis a Vis El Oasis, che rappresenta la conclusione dell’intera saga di Macarena e Zulema e non avrà ulteriori sequel, è stato travolto dalle critiche di un pubblico non entusiasta: dal nuovo registro stilistico della serie all’epilogo riservato alle protagoniste, i motivi del malcontento generalizzato sono diversi, ma Escobar ha continuato a difendere strenuamente il progetto, rivendicandolo come coraggioso per la capacità di uscire dalla comfort zone del dramma carcerario che aveva funzionato molto bene nelle prime stagioni. Ad ogni modo, nonostante le proteste del pubblico che chiede a gran voce un finale diverso, non vi saranno altre stagioni né spin-off di Vis a Vis.

Via a Vis
  • Audience Rating: Non valutato

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.