Michela Murgia fa sbroccare Raffaele Morelli e scoppia la lite: “Stai zitta e ascolta!” (Video)

Michela Murgia e Raffaele Morelli, ecco il video della lite a Radio Capital, voi da che parte state?

6
CONDIVISIONI

Il professor Raffaele Morelli, da sempre protagonista in tv come opinionista, oggi ha dato di matto in radio durante una sua chiacchierata, o almeno questo sembrava all’inizio, con Michela Murgia a Radio Capital. Il gesto dello psichiatra, le sue parole e le sue frasi già giudicate sessiste sono al centro del dibattito in queste ore sui social dove il suo nome, ma soprattutto quello della brava Michela Murgia, è finito subito in tendenza e non certo per una serie di complimenti, anzi.

Tutto è nato da una dichiarazione fatta dal dottor Raffaele Morelli durante la trasmissione ‘Nonstopnews’ di RTL 102.5 che lo ha visto ospite proprio ieri. Il noto dottore è intervenuto in difesa dell’aforisma della drammaturga francese François Sagan: “Un vestito non ha senso a meno che ispiri gli uomini a volertelo togliere di dosso”  ribadendone il concetto e parlato di una “femminilità” che le donne devono portare sempre con sé e su cui devono basare la loro vita, sia quella privata che quella pubblica.

Ma le cose hanno preso una piega un po’ diversa quando, proprio per difendere quella frase, il professor Morelli ne dice un’altra che suona ancora peggio: “La donna è la signora, la regina della forma e quando mette un vestito suscita un desiderio: e guai se non fosse così”. In studio è calato il silenzio in radio ma oggi Michela Murgia non ha avuto la stessa reazione, anzi. Estrapolando la frase dal suo discorso ha cercato di spingere Morelli a spiegarsi meglio e quando lui ha tentato di scusarsi dietro alla questione del “discorso più ampio”, la conduttrice radio lo ha incalzato leggendogli tutto nella completezza.

A quel punto lo psichiatra ha iniziato il suo discorso sulle radici femminili, sul fatto che le bambine devono giocare con le bambole per conservalo e che i bambini, proprio per questo, non devono farlo: “Il femminile è la radice, in una donna il femminile è una radice, il femminile è alle base dell’essere già agli albori, le bambine giocano con le bambole già agli albori..”. A quel punto la Murgia lo incalza, sottolineando queste sue frasi etichettate come sessiste, spingendolo oltre: “I bambini non giocano con le bambole? Forse perché non gliele diamo, e allora con che cosa giocano i maschi?“.

Ecco il video del momento:

A quel punto lo psichiatra sbrocca: “Tu sei qui per farmi domande cretine o delle domande serie..non voglio fare delle polemiche, le frasi fanno parte di un contesto.. se mi fai parlare parlo se no vado via. I codici del femminile sono concetti primordiali e quindi non vanno soffocati, una donna perde la possibilità di completarsi, una donna deve realizzarsi portando con sè la femminilità. Stai zitta e ascolta, sto parlando e non voglio essere interrotto se no me ne vado..”.

Michela Murgia lo invita a farlo e lui attacca il telefono. Inutile dire che la tempesta si è abbattuta in queste ore sullo psichiatra che, ne siamo certi, tornerà alla carica per spiegare le sue frasi sperando che prenda le distanze dalle accuse di sessismo che in queste ore fioccano sui social.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.