Guè Pequeño deride Ghali e non approva il suo look: “Usa la borsetta, mi fa ridere”

Alla vigilia del suo nuovo album, Guè Pequeño è tornato sull'argomento Ghali intervenendo a gamba tesa

Guè Pequeño deride Ghali per il suo look, conquistando una marea di critiche da parte di coloro che non hanno condiviso la sua posizione. Non è la prima volta che Cosimo Fini parla di Ghali: solo qualche settimana fa, lo aveva definito un fake.

Stavolta, le affermazioni sono un po’ più pesanti del normale ma lasciano anche spazio al fraintendimento. Guè torna su Ghali e si sofferma sul suo look, che riallaccia all’aspetto musicale rappresentato dall’artista di Cara Italia.

“Un artista che va in giro vestito da confetto può andare bene per una sfilata ma non ha grande credibilità di strada. Io non sono razzista né omofobo ma vedere un rapper che va in giro vestito da donna con la borsetta mi fa ridere, che poi almeno fosse gay. Boh sono robe assurde”.

Le sue parole sono state recepite in maniera negativa da coloro che hanno ascoltato le dichiarazioni rese a Rolling Stone, nelle quali ha parlato dell’immagine di Ghali che non può essere associata a un’artista di strada. Guè Pequeño aveva anche parlato della rappresentanza nera del rap, che in Italia non esiste: “In Italia non esiste, Ghali non può essere considerato un rappresentante di quel mondo, è un fake”.

Guè è sul punto di rilasciare il nuovo album, che per la prima volta nella sua carriera ha scelto di pubblicare un disco che portasse il suo nome. L’annuncio del disco è arrivato a sorpresa e dopo un periodo estremamente difficile, nel quale tutta l’Italia è rimasta ferma per favorire il contenimento del contagio da Coronavirus.

Il ritorno con il nuovo album, nel quale si contano diversi featuring, è stato anticipato dal singolo Saigon, che sarà rilasciato nello stesso giorno in cui Mr. Fini approderà sul mercato. Guè è anche il rapper delle grandi collaborazioni, che in questi anni hanno spopolato sul web.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.