A quando il sito per il bonus bici? Indicazioni per luglio

Niente piattaforma a disposizione ancora, tra le 2 o le 3 settimane di attesa

2
CONDIVISIONI

Quando sarà finalmente online il sito per il bonus bici, quello che consentirà la richiesta del rimborso per l’acquisto di biciclette tradizionali ed elettriche ma anche monopattini e altri strumenti di mobilità green? Giunti ormai a fine mese di giugno, la piattaforma per la domanda dei cittadini non è ancora disponibile, nonostante il lancio della forma di incentivo ad inizio maggio, con tanti italiani che hanno già acquistato il loro mezzo.

Dopo aver fatto un primo punto proprio sul bonus bici ed in particolare sui lavori alla piattaforma per la richiesta dell’aiuto, in merito al sito tanto atteso giungono delle novità importanti, anche se per nulla positive. In particolar modo per poter caricare la propria richiesta di rimborso dovrebbe essere necessario attendere ancora un tempo variabile tra le due e le tre settimane, mica poco.

La tempistica per la disponibilità del sito per il bonus bici è stata fornita dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa, così come riportato anche da InvestireOggi. La piattaforma molto attesa non vedrebbe la luce prima di metà luglio. Il suo sviluppo sarebbe stato affidato a Sogei, ossia la Società Generale d’Informatica S.p.A. Per chi non lo sapesse, si tratta di un’azienda italiana che opera nel settore dell’ICT, controllata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dunque fornisce sempre consulenza e gestisce progetti per la pubblica amministrazione.

I fondi messi inizialmente a disposizione per il bonus bici probabilmente non saranno sufficienti a rispondere alla grande richiesta dei cittadini. I primi 120 milioni di euro dovrebbero essere dunque integrati con altre somme per scongiurare l’ipotesi click-day proprio per l’indennizzo. Proprio il ministro Sergio Costa ha rassicurato tutti e più volte che non ci sarà una corsa all’incentivo che premierà solo i più veloci che lo richiederanno,. Grazie alla messa in campo di nuovi aiuti proprio tutti dovrebbero il voucher utile all’acquisto di un nuovo mezzo o il rimborso per la spesa già affrontata.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.