Tutti i finalisti delle Targhe Tenco 2020, da Diodato e Tosca a Brunori Sas

Sono annunciati i finalisti delle Targhe Tenco e c'è anche l'ultimo vincitore del Festival di Sanremo

Sono annunciati i finalisti delle Targhe Tenco e, tra loro, c’è anche l’ultimo vincitore del Festival di Sanremo: Diodato. Come di consueto, i finalisti sono divisi per categorie e, da queste, emergerà un solo vincitore che sarà premiato nelle prossime settimane.

Come di consueto, il Premio viene assegnato ai migliori album d’autore che sono usciti nel corso dell’anno, considerando la forbice compresa tra il 1° giugno e il 31 maggio. Le votazioni sono affidate a un’ampia giuria di esperti e giornalisti musicali.

Quattro sono le sezioni dedicate ai cantautori, che saranno premiati per la canzone singola, per l’album in assoluto, per l’album in dialetto e nel caso di opera prima. C’è spazio anche per le canzoni non proprie e per gli album collettivi a progetto, categoria nella quale rientrano le compilation che rispondono a un tema che deve essere comune a tutte le canzoni.

La giuria già designata vota i finalisti delle sei categorie in due turnazioni. La seconda delle due votazioni terminerà il 29 giugno e da questa emergeranno i vincitori finali che saranno premiati in autunno.

Tra i tanti finalisti, sparsi nelle diverse categorie, compare anche Diodato con Che Vita Meravigliosa. Un’annata molto fortunata per il cantautore tarantino, che ha già conquistato il David di Donatello come Miglior Canzone Originale del tema principale dell’ultimo film di Ferzan Ozpetek, La Dea Fortuna.

Diodato si contenderà la vittoria con Cip! di Brunori Sas, che sta iniziando a ricostruire la sua stagione dei live con il concerto al Lucca Summer Festival. La musica del disco sarà portata nel lungo tour nei palasport che si terrà in autunno in alcune delle maggiori città italiane.

Nella categoria per il disco in assoluto, oltre a Brunori Sas e Diodato, anche Paolo Benvegnù con Dell’Odio Dell’Innocenza, Luca Madonia con La Piramide e i Perturbazione con (Dis)amore.

Disco In Assoluto
Paolo Benvegnù (Dell’Odio Dell’Innocenza)
Brunori Sas (Cip!)
Diodato (Che Vita Meravigliosa)
Luca Madonia (La Piramide)
Perturbazione [(dis)amore]

Miglior Album Di Debutto
Alfio Antico (Trema La Terra)
Eleonora Bordonaro (Moviti Ferma)
Sara Marini (Torrendeadomo)
Nuova Compagnia di Canto Popolare (Napoli 1534. Tra Moresche E Villanelle)
Daniele Sepe (Le Nuove Avventure Di Capitan Capitone)

Opera Prima
Buva (Quarantena)
Paolo Jannacci (Canterò)
Liana Marino (Partenze)
Lelio Morra (Esagerato)
Réclame (Voci Di Corridoio)

Interprete Di Canzoni
Beppe Dettori [(In)canto rituale – Omaggio a Maria Carta]
Peppe Fonte (Le canzoni di Piero Ciampi e Pino Pavone)
Maria Mazzotta (Amore Amaro)
The Niro (The Complete Jeff Buckley & Gary Lucas Songbook)
Tosca (Morabeza)

Canzone Singola
Diodato (Che vita meravigliosa)
Beppe Gambetta (Dove Tia O Vento)
Giacomo Lariccia (Limiti)
Rancore (Eden)
Tosca (Ho amato tutto)

Album Collettivo A Progetto
Animantiga
Calendario Civile
Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero
Note di viaggio – Capitolo 1: Venite avanti…
20 x 22. Voci per la libertà

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.