Trailer e data de Il Complotto Contro l’America, su Sky Atlantic l’ucronia fascista immaginata da Philip Roth

SI definisce fantapolitca quella in cui i fatti narrati sono solo ipotetici, eppure Il Complotto Contro l'America è fin troppo compatibile con la realtà contemporanea

[HBO]

Al debutto su HBO, a marzo 2020, Il Complotto Contro l’AmericaThe Plot Against America il titolo originale – è stata considerata la serie più puntuale dell’anno. Perché le atmosfere e i toni di questo drama politico sembrano richiamare certe realtà contemporanee più che le pagine di un libro. Eppure il materiale narrativo della serie è tratto dall’omonimo romanzo di Philip Roth, una storia ucronica in cui, per definizione, il destino del mondo intraprende a un certo punto un percorso diverso rispetto a quello reale.

Le domande che Roth si pone, e che fungono da premessa per lo snodarsi della trama nella serie, sono: cosa sarebbe successo se alle elezioni presidenziali del 1940 si fossero scontrati Franklin D. Roosevelt e Charles Lindbergh, celeberrimo aviatore dalle altrettanto note simpatie naziste e antisemite? E cosa sarebbe successo se avesse vinto proprio lui?

Nel darvi risposta Il Complotto Contro l’America su Sky Atlantic e NOW TV dal 24 luglio – esamina il paese in un momento storico cruciale, e la sua ucronia suggerisce che in caso di vittoria di Lindbergh gli Stati Uniti non parteciperebbero alla seconda guerra mondiale e gli ebrei vedrebero messa a repentaglio la propria stessa esistenza. Nel primo teaser la voce narrante, quella di Herman Levin, sembra considerare l’eventualità che il popolo americano riesca a intravedere la vera natura di Lindbergh e comprendere come il suo presunto messaggio pacifista nasconda in realtà una grossa minaccia per la comunità ebraica.

Offerta
Il complotto contro l'America
  • Roth, Philip (Author)

Tuttavia basta poco perché si facciano strada nuove consapevolezze e riflessioni sull’effettiva pericolosità del momento. C’è molto odio là fuori, e lui sa come servirsene, commenta dunque Herman, mentre la moglie Elizabeth valuta già la possibilità di tener pronto un piano di riserva nel caso le cose si mettano male e la famiglia si veda costretta a fuggire dagli Stati Uniti.

In ideale contrapposizione con queste visioni, il rabbino conservatore Lionel Bengelsdorf e la moglie Evelyn Finkel lavorano per smorzare il senso di sfiducia nei confronti del controverso Lindbergh. Il signor Lindbergh potrà aver fatto delle dichiarazioni basate su cliché antisemiti, commenta il rabbino, ma soltanto per ignoranza. E nonostante la realtà suggerisca il contrario, la moglie arriva a considerarlo un eroe degno del più convinto supporto. Non è un uomo cattivo, assolutamente, asserisce.

La serie è stata creata David Simon e Ed Burns – già artefici del successo di The Wire –, anche produttori esecutivi insieme a Nina K. Noble, Megan Ellison, Sue Naegle, Susan Goldberg, Joe Roth, Jeff Kirschenbaum, allo stesso Philip Roth e a Dennis Stratton. Nel cast figurano Winona Ryder (Evelyn Finkel), Zoe Kazan (Elizabeth Levin), Morgan Spector (Herman Levin), John Turturro (Lionel Bengelsdorf), Anthony Boyle (Alvin), Azhy Robertson (Philip), Caleb Malis (Sandy).

Il Complotto Contro l’America debutterà su Sky Atlantic e NOW TV il 24 luglio alle 21:15, quando tutti i sei episodi della serie saranno disponibili anche on demand. Questo il trailer ufficiale:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.