Homemade su Netflix, l’originale serie di corti girati in quarantena da Paolo Sorrentino, Kristen Stewart e non solo

È in arrivo Homemade su Netflix, l'originale serie antologica della piattaforma girata da registi vari durante la difficile quarantena

1
CONDIVISIONI

La diffusione della pandemia da Covid-19 ha dato origine a Homemade su Netflix, ovvero una serie di corti antologici girati da registi acclamati in tutto il mondo durante il periodo di isolamento.

Senza cast, né una troupe o un budget, cineasti come Paolo Sorrentino e Pablo Larrain si sono cimentati nella realizzazione di cortometraggi per raccontare com’è vivere in quarantena, lontano dall’affetto dei propri cari. Il risultato è uno show originale e unico, reso tale proprio grazie all’assenza di attrezzature sofisticate. In questo modo, la realtà del lockdown diventa un diario intimo che racconta un’esperienza reale e condivisa.

Homemade su Netflix è anche un omaggio all’arte cinematografica e alla forza inarrestabile della sua creatività, a dispetto della grave situazione sanitaria ancora in corso in tutto il mondo. Nel particolare, ecco alcuni tra i più acclamati cineasti di oggi che si sono cimentati dietro la macchina da presa per quest’antalogia:

Ladj Ly, corto filmato a Clichy Montfermeil (Francia); Paolo Sorrentino – corto girato a Roma (Italia); Rachel Morrison – corto girato a Los Angeles, (USA); Pablo Larraín – corto girato a Santiago (Cile); Rungano Nyoni – corto girato a Lisbona (Portogallo); Natalia Beristáin – corto girato a Mexico City (Messico); Sebastian Schipper – corto filmato a Berlino (Germania); Naomi Kawase – corto girato a Nara (Giappone); David Mackenzie – corto filmato a Glasgow (Scozia); Maggie Gyllenhaal – corto girato in Vermont (USA); Nadine Labaki & Khaled Mouzanar – corto filmato a Beirut (Libano); Antonio Campos – corto filmato a Springs, New York City (USA); Johnny Ma – corto girato a San Sebastián del Oeste, Jalisco (Messico); Kristen Stewart – corto filmato a Los Angeles (USA); Gurinder Chadha – corto filmato a Londra (UK); Sebastián Lelio – corto filmato a Santiago (Cile); e Ana Lily Amirpour – corto filmato a Los Angeles (USA).

Ecco il teaser trailer dello show:

Dietro al progetto c’è la mente di Pablo Larraín con la collaborazione di Lorenzo Mieli di The Apartment e Jaun de Dios Larraín di Fabula.

“Questo progetto è un bellissimo modo per mandare un forte messaggio di unità e resilienza in tutta la comunità creativa internazionale”, afferma Mieli. “Voglio ringraziare Netflix e tutti i nostri registi per aver accettato questa sfida e aver dimostrato che, anche in un tempo così complicato, è possibile intraprendere strade mai battute prima ed emozionanti”.

Il regista Pablo Larraín spiega: “È un’occasione meravigliosa per lavorare con persone che ammiro. Ed un’opportunità straordinaria per continuare a lavorare, grazie a Netflix ed al suo straordinario team, in giorni così confusi ed unici.”

Il regista Paolo Sorrentino aggiunge infine: “Homemade è stata una grande sfida per chi desidera narrare. Trovare nella propria casa, e senza nient’altro a disposizione una storia e dei personaggi mi ha fatto sentire come quando, da ragazzino, sognavo di fare questo lavoro”.

La serie antologia Homemade sarà disponibile in streaming su Netflix dal 30 giugno.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.