Danti con Raf e Rovazzi in Liberi, una canzone spensierata dopo il lockdown

Il nuovo singolo sarà in radio dal 26 giugno

8
CONDIVISIONI

Si intitola Liberi il singolo che unisce Danti, Raf e Rovazzi. Il nuovo singolo di Danti vende la partecipazione del cantautore pop Raf e dell’hitmaker Fabio Rovazzi, pronto a tornare quest’estate con un nuovo tormentone.

Il brano si intitola Liberi e sarà disponibile dl 26 giugno. Era già stato anticipato sui social da Danti che a breve sarebbe uscito il suo nuovo singolo con due collaborazioni eccezionali: oggi finalmente è disponibile la data di uscita della canzone.

Scopriamo adesso che al rilascio del nuovo pezzo inedito mancano solo pochi giorni: questo venerdì sarà in radio e in digitale Liberi.

“Senza pensare al resto, cantando in auto vecchie canzoni, sbagliando il testo, lascio guidare le emozioni, dimmi come si fa ad essere liberi”, cantano i tre.

Liberi è il nuovo singolo di Danti, scritto ed interpretato insieme a Raf e a Rovazzi. Arriva in radio e nei digital store dal 26 giugno.

Dopo le recenti Canzone Sbagliata, con Luca Carboni e Shade, e Tu e D’Io con J-Ax e Nina Zilli, il rapper nato con Two Fingerz, mette ora a segno un altro colpo, questa volta con Raf e Rovazzi.

Nasce così Liberi, la canzone che ha preso forma mesi fa, quando l’emergenza Covid non era nemmeno ipotizzabile ma il testo si sposa in modo particolare con il periodo di “libertà apparente” che stiamo vivendo in attesa di riprenderci la nostra libertà più completa e totale.

Sarà questa la colonna sonora dell’estate 2020?

Liberi non è stata scritta per questo periodo ma gli si addice perfettamente. Non è una canzone per festeggiare ma per regalare dei momenti di spensieratezza in un periodo in cui c’è molto bisogno” racconta Danti. “In questo nuovo singolo c’è un chiaro riferimento nostalgico agli anni della musica house”

Raf commenta così il brano: “Gli scenari distopici di una pandemia che ha colto tutti impreparati, il persistere di piaghe antiche che l’umanità non ha mai superato veramente, e malgrado gli insegnamenti della storia, l’ostinato uso di metodi coercitivi come ipotetiche soluzioni, le quotidiane difficoltà per tenere il passo, per non sentirsi esclusi in un mondo dove tutto sembra avere un prezzo e tutto si consuma troppo rapidamente, hanno amplificato un estremo desiderio di evasione di spensierata leggerezza, di essere liberi”. 

Rovazzi dichiara“Quando Danti mi mandó il brano decisi, dopo il primo ascolto, che dovevo cantarci dentro qualcosa. Essere “liberi” è il desiderio di tutti oggi più che mai, soprattutto il mio.”

Danti e Raf sono alla loro prima collaborazione. “Nel mio brano Certe cose, del 2007, già esprimevo il desiderio di lavorare con Raf” dichiara Danti.

“Sono sempre stato un suo grandissimo fan. L’ho contattato tempo fa invitandolo a lavorare insieme e così è iniziato il nostro rapporto. Ho cercato di adattare questo brano al suo mondo e credo di esserci riuscito. Poter collaborare con lui è stato per me un grandissimo onore”.

Danti e Rovazzi hanno già messo a segno diversi successi: oltre alla hit Andiamo A Comandare (5 dischi di platino), i due artisti hanno firmato Tutto Molto Interessante (3 dischi di platino), Volare (4 dischi di platino), Faccio Quello Che Voglio (2 dischi di platino).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.