Un ex volto del cast rilancia i rumors sulla fine di Grey’s Anatomy: “Stanno girando l’ultima stagione”

La fine di Grey's Anatomy è ormai vicina? Secondo un volto storico del cast "stanno girando l'ultima stagione della serie"

1012
CONDIVISIONI

Nonostante l’interesse di ABC per un rinnovo della serie lasci pensare che la fine di Grey’s Anatomy sia ancora molto lontana, tornano a circolare rumors sulla possibile chiusura del medical drama con la diciassettesima stagione attualmente in lavorazione.

Veniamo ai fatti noti: in questo momento gli sceneggiatori di Grey’s Anatomy stanno scrivendo i nuovi episodi, che dovrebbero essere girati (se l’emergenza Coronavirus lo renderà possibile) come sempre a partire da luglio. ABC ha già previsto la messa in onda della diciassettesima stagione – che era stata annunciata insieme alla sedicesima due anni fa, con un doppio rinnovo – nel palinsesto del 2020/2021 della rete, al giovedì sera insieme allo spin-off Station 19. E contemporaneamente alla presentazione dei palinsesti, ABC ha fatto sapere che non vede all’orizzonte la fine di Grey’s Anatomy: visti gli ascolti ancora incredibilmente soddisfacenti, la rete spera che Ellen Pompeo e Shonda Rhimes vogliano proseguire nella produzione della serie.

La serie è ancora la più vista di ABC nonostante abbia perso molti volti storici, da ultimo quello di Justin Chambers, dunque ABC ha tutto l’interesse a rinnovarla per una diciottesima stagione, fermo restando che il futuro della serie è strettamente legato alla disponibilità della protagonista Ellen Pompeo di continuare ad interpretarla. Ma proprio un ex volto del cast sembra confermare che la fine di Grey’s Anatomy potrebbe arrivare con la prossima stagione, la numero 17.

In una recente intervista a Vanity Fair, Patrick Dempsey ha ricordato gli anni trascorsi ad interpretare Derek Shepherd, il brillante ed empatico neurochirurgo che è stato il grande amore della protagonista Meredith. All’epoca, nel 2015, il suo addio alla serie apparve piuttosto burrascoso, ma oggi Dempsey si dice grato per quel ruolo che ha rappresentato la svolta per la sua carriera di attore.

Era un personaggio davvero simpatico che ha fatto ottime scelte nella sua carriera. Quanto a me, sono passati cinque, sei anni dalla fine della mia partecipazione, ma il mio ruolo viene continuamente riscoperto dal pubblico. Sono molto grato a quella serie, mi ha profondamente cambiato la vita, mi permette di realizzare tante cose che, altrimenti, non sarei stato in grado di fare. Penso che sia stato un lungo periodo, 11 anni, 235 puntate.

Poi Dempsey rilancia la voce già trapelata in precedenza dal cast – e in particolare da Giacomo Gianniotti, interprete di Andrew DeLuca – secondo cui Grey’s Anatomy 17 dovrebbe essere l’ultima stagione della serie, mostrandosi nuovamente grato per quello che il medical gli ha lasciato.

Ho sentito che ora stanno girando l’ultima stagione. Sono orgoglioso di averne fatto parte. La forza era nell’insieme degli attori e, naturalmente, nella musica e nella scrittura, e c’era qualcosa di magico nella tempistica. Tante persone hanno scelto la professione medica per via di quella serie: ti mostra il potere della televisione e quello che può fare.

Premesso che Dempsey potrebbe aver semplicemente letto le dichiarazioni di Gianniotti prendendole per buone, è anche vero che della fine di Grey’s Anatomy si parla ormai da un po’ e la stessa protagonista Ellen Pompeo ha dichiarato di averne discusso con la showrunner Krista Vernoff. Finora, l’attrice ha sempre deciso di rinnovare il suo contratto milionario con ABC, ma prima o poi la fine di Grey’s Anatomy arriverà e – parole sue – “sarà una delusione, perché è impossibile realizzare una conclusione pienamente soddisfacente per un racconto così lungo e di tale impatto sul pubblico.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.