Non credete alla bufala Apocalisse del 21 giugno del calendario Maya

Nessuna Apocalisse oggi 21 giugno per l'aggiornamento del calendario Maya: tutto inventato

2
CONDIVISIONI

Oggi 21 giugno sarà il giorno dell’Apocalisse, così come previsto dal calendario Maya? Vi avevamo già parlato della presunta fine del mondo fissata per la giornata odierna in questo articolo, ma oggi ribadiamo nuovamente il concetto. Come riportato da ‘bufale.net‘, in molti si stanno chiedendo quale sarebbe il fantomatico orario in cui tutto conoscerà la fine: ebbene, tali previsioni in genere si concentrano sulla giornata, senza dare indicazioni sull’orario. Inutile dirvi che siamo al cospetto di una bufala, tant’è che non c’è stato nemmeno alcun aggiornamento del calendario Maya.

Vi ricordiamo che il calcolo, da cui poi sarebbe conseguito il cambio del giorno dell’Apocalisse, era stato collegato allo scienziato Paolo Tagalaloguin, un nome non inventato, ma che nulla ha a che vedere con tutta questa vicenda. Oggi 21 giugno non è la data della fine del mondo come alcuni ci vogliono far credere, né tanto meno bisogna dar credito alla presunta rivisitazione del calendario Maya, che non ha mai avuto luogo. Inoltre, è bene precisare che è di una leggenda che si sta parlando, non basata su alcun fondamento scientifico. Qualche buffone si è voluto prendere gioco di noi, tirando fuori dal cilindro questa storia, che è stata prontamente riportata pure da qualche testata, senza prima occuparsi della verifica delle fonti.

Paolo Tagalaloguin, infatti, non si sarebbe mai espresso circa il giorno dell’Apocalisse individuato nel 21 giugno, che non sarà quello della fine del mondo, non almeno per quanto riguarda il ricalcolo basato sulla rivisitazione del calendario Maya. Ci è sembrato giusto ribadire ancora una volta la questione dato che ancora se ne parla, e magari c’è anche qualcuno che ci crede, o che comunque era ancora un po’ preoccupato. Se avete qualche domanda da farci il box dei commenti in basso è a vostra disposizione.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.