Ian Holm è morto all’età di 88 anni, era apparso in Alien e ne Il Signore Degli Anelli

Ci ha lasciati Ian Holm: l'interprete di Bilbo Baggins nella trilogia de Il Signore degli Anelli aveva 88 anni

54
CONDIVISIONI

Ci ha lasciati all’età di 88 anni Ian Holm, un attore britannico particolarmente conosciuto per il ruolo di Bilbo Baggins nelle trilogie de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit. Oltre ad aver prestato il volto a questo importante personaggio dei capolavori di Peter Jackson, Ian Holm è riuscito a emergere sul grande, piccolo schermo e anche sul palco dei teatri. Basti pensare che nel 1998 la Regina Elisabetta II gli ha conferito il prestigioso titolo di “Baronetto” per meriti artistici, sottolineando ulteriormente la sua importanza dal punto di vista artistico.

Ian Holm

A diffondere il triste annuncio è stato il suo agente. Secondo quanto riferito da Deadline, l’attore è morto a causa di una malattia correlata al Parkinson. L’agente ha inoltre aggiungo:

È morto pacificamente in ospedale, con la sua famiglia e la badante. Affascinante, gentile e di grande talento, ci mancherà moltissimo.

Dopo essersi trasferito a Londra, frequentò la London’s Royal Academy of Dramatic Art, dove si diplomò nel 1954. Per oltre 10 anni fece parte della Royal Shakespeare Company, con cui riuscì a farsi conoscere in Inghilterra e negli Stati uniti d’America. Tra gli anni ’70 e ’80 arrivò il successo mondiale: recitò in Alien, diretto da Ridley Scott (prestò il volto all’androide Ash). Nel 1981, Ian Holm conquistò il pubblico grazie al ruolo ottenuto in Momenti Di Gloria, in cui interpretò l’allenatore di origine italiana Sam Mussabini. In quel ruolo riuscì a emergere l’abilità recitativa dell’attore, caratterizzata da una grande eleganza.

Dagli anni ’80 a Il Signore Degli Anelli

Successivamente venne scelto da Terry Gilliam per interpretare Napoleone, in quel viaggio temporale narrato nel film I Banditi Del Tempo, e un opprimente burocrate in Brazil (divenuto un cult). Tra gli anni ’80 e ’90 venne diretto da alcune icone del grande schermo, tra cui Woody Allen (in Un’Altra Donna), Kenneth Branagh (in Enrico V), dall’italiano Franco Zeffirelli (per Amleto) e da Steven Soderbergh (in Delitti E Segreti). Nel 1981 conquistò un premio BAFTA per Momenti Di Gloria.

Nel 2001 partecipò a una trilogia indimenticabile, ovvero quella de Il Signore Degli Anelli, di Peter Jackson. Questa esperienza ha fatto ulteriormente risaltare le abilità recitative dell’attore. L’ultima sua apparizione sul grande schermo risale al 2014, quando prestò nuovamente il suo volto a Bilbo Baggins in Lo Hobbit: La Battaglia Delle Cinque Armate.

Ian Holm ne Il Signore Degli Anelli

Un attore che ha più volte dimostrato di essere in grado di interpretare perfettamente personaggi spesso diametralmente opposti tra di loro, riuscendo sempre a conquistare anche il pubblico più esigente. Ian Holm, con una lunga carriera alle spalle, è stato amato da diverse generazioni, ritagliandosi uno spazio nel panorama cinematografico e televisivo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.