I migliori album di J-Ax e la biografia del rapper italiano

Scopri i migliori album di J-Ax e tutto sul rapper!

1
CONDIVISIONI
foto di Fabrizio Cestari

J-Ax è uno dei personaggi più eclettici nel panorama della musica italiana degli ultimi trent’anni, un artista borderline che si è sempre mosso tra rap, hip hop e pop. Rapper e produttore di talento, con una spiccata dote per quanto riguarda il lato commerciale dell’industria musicale, ha indubbiamente scritto delle pagine di storia durante la sua lunga carriera. In questo articolo abbiamo deciso di proporre alcuni dei migliori album di J-Ax, con un tributo doveroso al periodo passato con gli Articolo 31, ma concentrandoci sulla sua attività da solista.

Chi è J-Ax: la biografia dagli Articolo 31 alla carriera solista

J-Ax è uno dei rapper italiani più famosi e longevi, un personaggio istrionico e controverso, in grado di passare dalla cultura underground all’hip hop, per poi aprirsi al pop e mettere a segno una serie di grandi successi commerciali. Alessandro Aleotti, vero nome di J-Ax, nasce nel 1972 a Milano, dove comincia a frequentare i locali della periferia milanese nei primi anni novanta, cimentandosi con il freestyle e iniziando a scrivere i primi testi, per poi conoscere DJ Jad con il quale fonda gli Articolo 31.

Il gruppo realizza 7 album studio e pubblica un live nel 2004, salendo alla ribalta con hit come Tranqi Funky, La Fidanzata e Domani Smetto. Nel 2006 J-Ax inizia la carriera solista, lanciando altri 7 album studio, un disco live e 3 raccolte, collaborando negli anni con tutti i più grandi artisti italiani della musica rap e pop, come Marracash, Jovanotti, Gué Pequeno e il compianto Pino Daniele. Criticato e amato dal grande pubblico, J-Ax è senza dubbio un personaggio che divide ma non lascia indifferenti, ritagliandosi un ruolo di primo piano nel panorama musicale italiano con i suoi 27 anni di carriera. 

Gli album di J-Ax da acquistare assolutamente

La produzione musicale di J-Ax è ovviamente legata al periodo passato con DJ Jad negli Articolo 31, tuttavia abbiamo inserito un solo disco rappresentativo di quest’epoca, per concentrarci sulla carriera solista del rapper italiano. Ecco gli album di J-Ax da conoscere. 

Messa di Vespiri (1994)

Nel 1994 esce il secondo album degli Articolo 31, un progetto iconico del duo di artisti rap/hip hop, Messa di Vespiri, il quale segue il disco di debutto Strade di Città. Il lavoro è quasi una risposta milanese alla produzione romana di Onda Rossa Posse, con il quale i giovani DJ Jad e J-Ax aumentano la fama iniziale e lanciano diverse hit storiche, come Maria Maria e Voglio Una Lurida. Il sound non è ancora quello delle grandi produzioni degli ultimi album, con un’atmosfera che risulta artigianale e un sapore di old school.

Le tracce del disco dimostrano tutta la gioventù di un gruppo di ragazzi che vogliono solo divertirsi, fare musica e vivere la notorietà spassandosela, inneggiando alla legalizzazione della cannabis in netto anticipo coi tempi. Tante le citazioni con le quali gli Articolo 31 prendono a piene mani dalla cultura pop, mostrando fin da subito il loro legame con il mondo in cui vivono. Sicuramente bisogna rendergli atto di aver aperto la strada a tantissimi artisti e gruppi, facendo conoscere al grande pubblico il genere rap/hip hop fino ad allora semisconosciuto nel nostro Paese. 

Rap n’ Roll (2009)

A 3 anni dal lancio della carriera solista, con la pubblicazione nel 2006 del primo disco in studio Di Sana Pianta, nel 2009 esce sul mercato Rap n’ Roll, il secondo album solista di J-Ax dopo 13 anni di carriera con gli Articolo 31. Gli anni in più si fanno sentire, tuttavia non gli manca l’appoggio di alcuni membri storici che lo seguono in tutti i suoi progetti, come Guido Style e Fabio B. Tra i punti di forza di questo album c’è il mixaggio, realizzato con maestria e usando tutta l’esperienza accumulata in tanti anni di musica.

Con Rap n’ Roll vengono presentate 10 tracce inedite, mischiando elementi tipici di vari generi differenti come il rap, l’hip hop, il pop, la dance e il funky, quasi a voler dimostrare che J-Ax non si può racchiudere in un contenitore preconfezionato. Diverse le collaborazioni, tra cui quelle con Gué Pequeno in Rap n’ Roll, con Irene Viboras in Tre Paperelle e l’intro di Pino Scotto in Mi Rifiuto. L’album scorre via leggero, fa venire voglia di ballare e diverte, per un disco da ascoltare assolutamente per comprendere il percorso artistico di J-Ax. 

Deca Dance (2009)

Nello stesso anno in cui viene commercializzato Rap n’ Roll, uscito a gennaio del 2009, vede la luce il terzo album studio di J-Ax da solista, Deca Dance, proposto a giugno in CD, LP e in formato digitale. Senza dubbio è uno dei migliori album del rapper italiano, accolto positivamente dalla critica e dal pubblico, ottenendo buoni risultati per quanto riguarda le vendite. Arrivando in estate le sonorità sono volutamente più dance, con tanta elettronica che fa venire voglia di ballare e aiuta nel successo di alcune hit, come Vecchia Scuola in cui collabora con il suo amico Jovanotti.

Il pezzo più bello è probabilmente proprio la titletrack, Deca Dance, un brano nostalgico che strizza l’occhio al pop ma senza vendere completamente l’anima al lato commerciale della musica. Da segnalare anche la partecipazione di Guido Style in Come un Sasso, una traccia riuscita molto orecchiabile, mentre l’energia tipica di J-Ax si mostra in tutta la sua forza nel brano I Love Paranoia. Di rilievo sono anche Il Commercialista con il testo realizzato a due mani da J-Ax e Marracash, oltre ad Anni Amari cantata in duetto con il grande Pino Daniele

Deca Dance
  • Audio CD – Audiobook
  • 03/06/2013 (Publication Date) - Warner Music (Publisher)

Meglio Prima? (2011)

Dopo lo sforzo creativo del doppio album del 2009, a due anni di distanza esce Meglio Prima?, il quarto album studio di J-Ax pubblicato nel 2011 che riuscirà a diventare disco di platino, proposto su Amazon nella tripla versione in formato digitale, in CD e in vinile da collezione. Prima di questo lavoro il rapper era stato impegnato con Neffa in un progetto mai decollato, che i due abbandoneranno qualche anno dopo. Con Meglio Prima? J-Ax realizza 16 tracce inedite, una produttività che va in controtendenza con i 10 brani degli album precedenti.

Nella tracklist del disco figurano brani introspettivi come Dentro me e Meglio Prima, la traccia che dà il nome all’album, mentre in pezzi come Da Milano a Pizzo e in Domenica da Coma affronta temi sociali di attualità. In questo album J-Ax rispolvera il suo flow più accattivante, sfruttando anche elementi del rock, del reggae e della dance. Le tracce vanno ascoltate fino in fondo per comprenderne la profondità, soprattutto con la bellissima Ancora in Piedi, l’energica Reci-Divo e la divertente I Love My Bike

Il Bello D’Esser Brutti (2013)

Dopo essersi preso una breve pausa, con 4 anni di assenza dallo studio per portare avanti altri progetti come la partecipazione a The Voice come giudice, J-Ax esce nel 2013 con l’album Il Bello D’Esser Brutti. Si tratta del primo progetto autoprodotto con la nuova etichetta discografica Newtopia, avviata insieme all’amico Fedez rafforzando il lato imprenditoriale del rapper italiano. Lo stesso J-Ax ha più volte sottolineato il difficile periodo passato prima dell’uscita del disco, in cui era in un momento di crisi creativa dopo aver chiuso la storia ventennale con la sua vecchia etichetta.

Con Il Bello D’Esser Brutti l’artista milanese torna alla ribalta con un album pieno di energia, come se si trattasse di un nuovo inizio per una persona che invece calcava le scene da oltre 20 anni. J-Ax realizza un vero disco hip hop, con brani impreziositi dalle sue metriche e da un flow che non sembra aver perso la sua autenticità. L’anima rap di J-Ax emerge in modo esplosivo in tracce come Ribelle e Basta e Intro, mentre in Sono di Moda si prende in giro da solo per aver partecipato al programma televisivo The Voice. Tante le collaborazioni, con la voce di Nina Zilli in Uno di Quei Giorni e quella di Neffa in Caramelle

Il Bello D'Esser Brutti Multiplatinum Edition [2 CD + 1 DVD]
  • Audio CD – Audiobook
  • 03/06/2013 (Publication Date) - Sony Music (Publisher)

Comunisti Col Rolex (2017)

Nel 2017 l’amicizia tra J-Ax e Fedez trova finalmente spazio in un album studio, Comunisti Col Rolex, un lavoro prodotto dall’etichetta Newtopia che diventa disco di platino, uscito in formato digitale, CD e vinile. Il momento storico è quello dell’elezione di Trump alla presidenza degli Stati Uniti, un periodo di grande fermento in tutto il mondo in cui la coppia più famosa nel panorama rap/hip hop italiano propone 16 tracce originali e alcune hit di successo, tra cui i brani Il Giorno e La Notte con la voce di Giusy Ferreri e Piccole Cose con Alessandra Amoroso. 

Tuttavia le partecipazioni sono davvero numerose, infatti si contano quelle di Nek in Anni Luce, di Arisa in Meglio Tardi Che Mai, la graffiante Loredana Bertè in Allergia e di Alessia Cara in Cuore Nerd. Il brano che dà il nome all’album è Comunisti Col Rolex, una titletrack con J-Ax e Fedez dove i due parlano di chi li critica per trattare temi sociali nonostante il successo e i soldi. La situazione è completamente capovolta in L’Italia Per Me con Sergio Sylvestre, in cui emerge la nostalgia per i tempi in cui potevano non preoccuparsi di quante copie avrebbe venduto il disco, pensando soltanto a divertirsi e a godersi il momento. 

Comunisti col Rolex - Versione Deluxe [CD + Bandiera]
  • Audio CD – Audiobook
  • 01/27/2017 (Publication Date) - Sony (Publisher)

ReAle (2020)

L’ultimo album di J-Ax è ReAle, uscito nel 2020, in cui il rapper italiano si mostra in tutta la sua maturità dall’alto dei suoi 48 anni. Acquistabile su Amazon in CD audio e vinile, il disco propone 18 tracce e una serie di collaborazioni con Max Pezzali, Sergio Sylvestre, Paola Turci, Enrico Ruggeri, Il Pagante e Jake La Furia. Si tratta del segno della notorietà dell’artista milanese, che ormai è un personaggio di riferimento in grado di muoversi al di sopra dei generi musicali, senza preoccuparsi più delle critiche o di rimanere bloccato all’interno di un settore specifico.

ReAle è il settimo album della carriera solista di J-Ax, un disco orecchiabile e divertente, dove Alessandro Aleotti introduce vecchi amici che hanno condiviso con lui tante avventure e nuovi artisti emergenti. Sono presenti i soliti riferimenti alla cultura pop e le contaminazioni che ormai hanno abituato chi segue la storia musicale di J-Ax. Poliedrico e sempre sulla cresta dell’onda, il rapper e produttore non lascia da parte le polemiche in brani come Mainstream (la scala sociale del rap), Sarò Scemo e Beretta

Tutta la migliore musica di J-Ax su Prime Music

Inserire tutti gli album di J-Ax nella propria collezione può risultare complesso, soprattutto se alla discografia del rapper milanese si aggiungono anche i dischi realizzati con gli Articolo 31. Per avere la musica di J-Ax sempre con sé basta sottoscrivere un abbonamento ad Amazon Music, la piattaforma di musica in streaming on demand inclusa all’interno del servizio Amazon Prime. Il pacchetto per gli utenti premium include le consegne rapide gratuite, l’accesso a Prime Video, Prime Reading e Twitch Prime, con un costo di 3,99 euro al mese oppure di soli 36 euro con pagamento annuale.

Il catalogo contiene oltre 2 milioni di brani musicali, altrimenti è possibile scegliere Amazon Music Unlimited, usufruendo di un database con più di 60 milioni di tracce e tantissime funzionalità extra, come la modalità offline per ascoltare la musica senza consumare giga. Music Unlimited è disponibile a un prezzo di 9,99 euro al mese o 99 euro l’anno, in alternativa c’è l’opzione per le famiglie con 6 account a 14,99 euro al mese oppure 149 euro l’anno, per avere tutta la migliore musica italiana a disposizione in qualsiasi momento e senza limiti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.