Decisiva svolta per il modem libero Wind Tre, scelta libera per i clienti

Informativa dedicata alla possibilità di non pagare più l'apparato a noleggio e di sostituirlo

4
CONDIVISIONI

Siamo finalmente giunti ad una svolta decisiva per la questione del modem libero Wind Tre. I clienti del vettore unificato, da qualche ora, hanno la piena certezza di poter decidere in piena autonomia se mantenere l’apparato di connessione fornito dal loro operatore a noleggio o semmai acquistare un dispositivo proprietario.

Nella sezione WindTre Informa del sito dell’operatore unico è comparsa difatti una comunicazione ufficiale proprio sul modem libero. Il vettore non ha potuto fare meno di adeguarsi alla delibera AGCOM 348/18/CONS, in particolare al relativo articolo 5, comma1, alla lettera a. La specifica sezione della norma si riferisca alla libertà di scelta delle apparecchiature terminali da parte del cliente. Tutti gli utenti saranno ora messi in grado di scegliere se mantenere l’apparato già in uso (per il quale però pagano un noleggio mensile) o semmai procedere ad un acquisto autonomo.

Cosa bisognerà fare dunque se si opterà pper il modem libero Wind Tre? Chiunque avrà il diritto di modificare la propria offerta, cancellando del tutto il vincolo dell’apparato fornito a noleggio. Questo andrà semplicemente restituito e subito non dovrà più essere corrisposto il relativo costo.

Sul sito WindTre, almeno al momento di questa pubblicazione non vengono forniti ulteriori dettagli proprio sulla questione ma l’operatore promette tutti i dettagli sulla procedura nel breve tempo. Tutti i clienti interessati, naturalmente quelli per la linea fissa, riceveranno comunicazione in fattura con le indicazioni esatte per procedere proprio alla libera scelta. C’è da attendersi che siano molto precise le informazioni relative alla restituzione proprio del modem. Se si rinuncerà appunto a quest’ultimo, l’apparato dovrà ritornare all’operatore proprio nell’ottica di non pagarne più gli oneri dovuti.

Tutti i clienti che vorranno approfittare del modem libero Wind Tre faranno dunque bene a tenere d’occhio le prossime fatture, di certo quelle emesse da questo mese di giugno in poi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.