Una settimana da iOS 14 in prima beta: novità e iPhone compatibili

Grandi novità attese su un grosso numero di melafonini vecchi e nuovi

83
CONDIVISIONI

Manca una settimana alla presentazione di iOS 14, almeno nella sua prima beta per gli sviluppatori. L’appuntamento è fissato per l’inizio della WWDC 2020, la conferenza annuale degli sviluppatori Apple che quest’anno si svolgerà in una forma del tutto nuova e virtuale a causa della persistente epidemia Covid-19.

A partire dalla settimana prossima partirebbe la fase di sviluppo finale dell’aggiornamento iOS 14, quella che durerà tutta l’estate fino alla release ultima del nuovo pacchetto software. Questo dovrebbe arrivare per fine settembre, insieme ai nuovi iPhone.

Quali novità per iOS 14

L’aggiornamento Apple nuovo di zecca dovrebbe portare con se una nuova schermata Home con le app disponibili anche in formato elenco.Potrebbero essere applicabili anche dei filtri per gestire app della stessa natura in schede separate (ad esempio quelle social distinte da quelle di messaggistica).

Si prevede che iOS 14 includa anche una nuova app di fitness con video tutorial per l’allenamento di diverse discipline. Anche lo storico servizio di messaggistica iMessage dovrebbe rinnovarsi e non poco con la nuova funzionalità per menzionare i contatti all’interno delle chat di gruppo.

Ma iOS 14 sarà anche realtà aumentata. Attraverso la nuova App AR sarà possibile ricevere nuove informazioni sul mondo che ci circonda, ad esempio, anche attraverso la scansione di codici QR.

La prossima versione del sistema operativo dovrebbe segnare poi anche l’apertura finale e totale alle app di terze parti che potranno ora diventare predefinite sui melafonini. Ad esempio, Gmail potrebbe diventare la prima app di posta principale al posto della soluzione Apple.

Per finire la carrellata di novità previste per iOS 14, il browser Safari potrebbe integrare una funzione di traduzione e iCloud aumenterò i livelli di sicurezza dei dati degli utenti.

iPhone compatibili con iOS 14

Gli iPhone che di certo compiranno il prossimo passaggio software verso iOS 14 saranno molti: iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Max e ancora iPhone XR, XS, XS Max e iPhone X. Stesso roseo destino per iPhone 8, 8 Plus, iPhone 7, 7 Plus e ancora per i datati iPhone 6s, 6s Plus. Non mancheranno all’appello pure gli iPhone SE del 2016 e la versione lanciata nel 2020.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.