Ritarda ancora il sito per la richiesta del bonus bici, click-day ancora possibile?

A che punto siamo con la misura di aiuti per la mobilità, troppe domande pervenute?

4
CONDIVISIONI

Il grande assente è il sito per la richiesta del bonus bici che non risulta ancora pubblicato. Tutti coloro che hanno già acquistato un nuovo mezzo green, come proprio la bicicletta (anche elettrica), il monopattino e non solo e anche chi si accinge a farlo non ha ancora modo di verificare le modalità di rimborso sull’applicazione web, in nessun modo.

Facciamo un passo indietro per capire a che punto è proprio la procedura per l’erogazione del bonus bici. Il decreto attuativo della misura è giunto al vaglio finale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Solo dopo questo passaggio dovrebbe essere possibile fare richiesta del voucher per l’acquisto del proprio mezzo di trasporto ecologico o comunque ottenere il rimborso di quanto speso recentemente.

Ci sarà un click day per la richiesta del bonus bici? Il Ministero competente, più volte, ha allontanato questa ipotesi ma quest’ultima potrebbe essere l’unica strada da perseguire a seguito dell’enorme seguito dell’iniziativa. Come stimato da IlSole24Ore , dallo scorso 4 maggio dovrebbero essere state vendute tra le 500.000 e le 600.000 bici (senza considerare i monopattini. I 120 milioni di euro stanziati in un primo momento dal Governo basterebbero invece per 450.000 veicoli grosso modo. Il risarcimento per le spese sostenute potrebbe dunque arrivare solo ai primi richiedenti della misura di aiuti? a questa domanda non c’è una risposta ufficiale ma la possibilità che si proceda con un certo ordine di priorità è pure sensata.

Naturalmente un click day per il bonus bici solleverebbe innumerevoli proteste da parte dei cittadini che puntano molto sulla misura di aiuto. Il ministro Sergio Costa ha ribadito quale sarebbe l’alternativa alla mancanza di fondi per tutti i neo-acquirenti di bici, monopattini e altri mezzi green. Il rappresentante del Governo ha indicato la possibilità che si rifinanzi la misura con una nuova somma a disposizione degli italiani. Vedremo se, alle parole, seguiranno i fatti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.