Nuova vita per Postalmarket: a quando il debutto e come sarà il catalogo

Torna alle luci della ribalta il mito Postalmarket sotto la guida dell'imprenditore Stefano Bortolussi

Erano milioni gli italiani a ricevere il catalogo di Postalmarket negli anni ’90 per quanto riguarda la vendita per corrispondenza di prodotti di abbigliamento, cosmetici ed accessori di vario genere. Chi non è più giovanissimo lo ricorderà senz’altro, ed è probabile che anche i teenager sappiano di cosa stiamo parlando, se non altro per sentito dire da genitori e zii. Ebbene, stando a quanto riportato da ‘repubblica.it‘, Postalmarket potrebbe presto tornare in versione rivisitata, e naturalmente digitale. L’obiettivo è quello di trasformarsi in una sorta di Amazon all’italiana, dicendo però addio al catalogo cartaceo fatto recapitare nelle case degli italiani fino a fine anni ’90.

Il gruppo, che ricordiamo fallì nel 2015, sviluppava già cataloghi digitali prima della chiusura. Stefano Bortolussi, l’imprenditore friulano che ha rilevato il brand nel 2018, ha tutte le intenzioni di rilanciare Postalmarket, preparando anche un catalogo cartaceo, anche se ben più leggero, anche se solo per gli abbonati (i veri nostalgici non vorranno farne a meno). Quando tornerà in chiave rivisitata Postalmarket? Il debutto dovrebbe avvenire in tempo per Natale, per sfruttare anche l’onda d’urto che il frenetico shopping natalizio è solito regalare ai rivenditori, online e non. Bortolussi crede fortemente nel progetto, messo in pratica insieme a Francesco D’Avella, titolare della piattaforma e-commerce Store Eden.

Del resto, come ben sanno anche loro, in tantissimi si ricordano bene di Postalmarket, cosa che non può giovare che a favore del business. Sono tutti potenziali clienti per quel che potrebbe essere: il traguardo da raggiungere è quello di generare un fatturato compreso tra i 500 milioni ed 1 miliardo di euro nel primo quinquennio. Per diventare l’Amazon italiana ce ne vorrà, ma ai due soci non mancano l’entusiasmo e la voglia di arrivare a fare grandi cose. Voi personalmente dareste una chance al nuovo Postalmarket? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box in basso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.