Da C’Era Una Volta… A Hollywood a Il Primo Re: ecco i migliori film in onda sabato sera

I migliori film che andranno in onda questa sera: C'Era Una Volta... A Hollywood, il 1969 secondo Tarantino, e Il Primo Re, un coraggioso lungometraggio italiano

55
CONDIVISIONI

Torniamo con la nostra rubrica dedicata ai migliori film che andranno in onda in TV. Per chi vorrebbe passare un sabato sera in compagnia del buon cinema, ecco la nostra selezione dei migliori titoli.

La storia del cinema secondo Tarantino

Quentin Tarantino è tornato con una pellicola – vincitrice di due Premi Oscar – che si ispira direttamente al cinema. Un film in cui il cineasta prosegue la sua riscrittura della storia: dopo la Seconda Guerra Mondiale in Bastardi Senza Gloria e la schiavitù in Django Unchained, C’Era Una Volta… A Hollywood è ambientato nel 1969, nel cuore del cinema statunitense. A Los Angeles, Sharon Tate – moglie di Roman Polanski – si trasferisce vicino a Rick Dalton, un attore televisivo oramai in declino. Quest’ultimo collabora con lo stuntman Cliff Booth, con cui si è creata una vera e propria amicizia. Rick soffre perché non riesce a ritagliarsi un posto in quell’Hollywood in cerca di rinnovamenti; Cliff cerca di far stare meglio l’amico. I due, dopo aver girato alcuni spaghetti-western, tornano a casa, dove si troveranno a essere i co-protagonisti di una tra le notti più sanguinose dell’intero 1969.

Lo spettatore si sente come se la cinepresa lo stesse accompagnando in un viaggio storicamente attendibile, dimenticando quasi che a dirigerla è proprio Tarantino. Il regista è conosciuto per stravolgere la storia e le regole del cinema, non avendo paura di rappresentare scene molto violente e di ritoccare a piacimento fatti storici. Anche in questo caso, decide di analizzare alcuni avvenimenti reali: i terribili omicidi commessi da Charles Manson e dalla sua “famiglia”. Ma è una storia che sa quasi di rivalsa: il cinema può offrire ai vinti la possibilità di vendicarsi dei propri carnefici.

Legga la recensione di C’era Una Volta… A Hollywood su Optimagazine

In C’Era Una Volta… A Hollywood, Tarantino decide di rappresentare il cinema che lo ha accompagnato durante la sua formazione, quell’arte che lo ha spinto a inseguire il suo sogno. Inserisce diversi personaggi realmente esistiti, tra cui Sharon Tate, Roman Polanski, Sergio Corbucci e Bruce Lee; trae da Sergio Leone parte del titolo (“C’era una volta”). Magistrali le interpretazioni dei protagonisti: Leonardo DiCaprio (Rick Dalton) presta il volto a un personaggio in cerca di notorietà che non riesce ad accettare il suo tramonto; Brad Pitt (Cliff Booth) è invece un uomo sfacciato e disinvolto, forse consapevole dei cambiamenti in atto; Margot Robbie (Sharon Tate) è invece un’attrice che, con un sorriso stampato sulla faccia, ha un’enorme voglia di vivere. C’Era Una Volta… A Hollywood andrà in onda alle 21:15 su Sky Cinema Due.

C’Era Una Volta… A Hollywood

Film italiani: pronti all’evoluzione?

Con 3 Nastri d’Argento e 3 David di Donatello, Il Primo Re – di Matteo Rovere – è un coraggiosissimo film che porta a maturazione il cinema italiano di genere. Coraggioso, sì, per diversi motivi: il budget è stato pari a 8/9 milioni di euro e la lingua scelta è il protoitalico, antenata delle lingue italiche non documentata per iscritto e ricostruita in parte attraverso il confronto di diversi elementi.

Romolo (Alessio Lapice) e Remo (Alessandro Borghi) sono due pastori che vivono nel Latium vetus. In seguito all’esondazione del Tevere, perdono tutto ciò che posseggono e finiscono spiaggiati nel territorio della città di Alba Longa, dove vengono imprigionati. I due si ribellano, riuscendo a fuggire, a liberare anche gli altri prigionieri e rapendo la sacerdotessa della dea Vesta Satnei. Costituiscono una tribù che sarà guidata da Remo: sarà l’inizio di un mito.

Il regista cerca di ricostruire un racconto eroico e tragico, in paesaggi meravigliosi illuminati quasi sempre dalla luce naturale. Alessandro Borghi, interprete di Remo, ha il compito di mantenere, attraverso l’espressività e i movimenti del corpo, un’intensità quasi feroce. Nel film non vi è la presenza di un narratore esterno e i dialoghi sono pochi. Il Primo Re andrà in onda su Sky Cinema Drama alle 21:00.

La storia americana raccontata da Steven Spielberg

Steven Spielberg, nel 2012, raccontò un avvenimento fondamentale per l’umanità tutta: la lotta di Abraham Lincoln che portò alla fine della schiavitù legalmente permessa negli Stati Uniti d’America. Nel 1865, il politico statunitense riuscì a ottenere questo traguardo con l’approvazione del 13° Emendamento, nello stesso momento cercando di far uscire il paese dalla guerra civile che aveva stremato il paese, cominciata quattro anni prima tra gli Stati Uniti e gli stati secessionisti del Sud, contrari all’abolizione della schiavitù su cui si fondava il loro sistema economico. Il film Lincoln – in onda su Rai Movie alle 21:00 – racconta proprio questo avvenimento storico.

Spielberg si pone come obiettivo quello di rendere intima una questione universale. Realizza un film molto lungo (150 minuti) che riesce perfettamente a riflettere il pensiero politico di questo personaggio storico, costruendo anche un ritratto in cui emerge l’uomo dietro lo statista. A prestare il volto al protagonista troviamo Daniel Day-Lewis, ruolo con cui vinse il suo terzo premio Oscar come miglior attore. In Lincoln viene descritto un politico che decide di non badare alle proprie convenienze e di pensare a un bene superiore: una pellicola che non guarda solo al passato, ma anche (e forse soprattutto) al presente.

Film in TV - lincoln

Film thriller

Alle 21:30, su TV8, andrà in onda Il Collezionista Di Ossa, un film diretto da Phillip Noyce. Questa pellicola, in cui la tensione è costantemente presente, troviamo due attori Premi Oscar molto conosciuti: Denzel Washington e Angelina Jolie. Lincoln Rhyme è un ex poliziotto di New York costretto, in seguito a un incidente, sulla sedia a rotelle. L’uomo decide di togliersi la vita, insieme a un medico che acconsente di aiutarlo. Alan e Lindsay Rubin, due coniugi, vengono però rapiti: viene richiesto l’aiuto di Lincoln, data la sua abilità nel risolvere questi casi. Amelia Donaghy, una giovane e promettente poliziotta, ritrova il giorno dopo il corpo senza vita di Alan: le preoccupazioni aumentano e le ricerche continuano senza sosta.

Una pellicola ricca di colpi di scena, in cui il pubblico si immedesima immediatamente nei panni dei protagonisti. Il regista architetta dei successivi casi, sempre collegati, in cui l’intervento della polizia avverrà sempre in ritardo. Ogni circostanza, però, nasconde un piccolo indizio: lo spettatore inizierà a incastrare i pezzi del puzzle e il mistero potrà essere, proprio alla fine, risolto. Un thriller da non perdere!

il collezioni di ossa

Un altro thriller andrà in onda su Canale 5 alle 21:16. Guardia Del Corpo, diretto da Mick Jackson, è un film in cui si alternano momenti ricchi di suspense ed esibizioni canore di Whitney Houston, che presta il volto (e la voce) alla protagonista. Frank Farmer (Kevin Costner) è un detective con un passato nei servizi segreti incaricato di proteggere la rockstar Rachel Marron. Quest’ultima non è di certo una persona semplice da gestire, a causa delle sue continue difficoltà. Tra i due nascerà qualcosa, ma Frank deve pensare all’obiettivo: proteggere la bella contante da un maniaco che minaccia lei e il figlio.

Inaspettata e difficilmente prevedibile l’identità del “maniaco” e del mandante. Whitney Houston, cantante che ha recitato in qualche film, regala al pubblico un’interpretazione molto interessante, grazie anche alla sua meravigliosa voce. Il primo script risale agli anni ’70 e i protagonisti sarebbero dovuti essere Steve McQueen e Diana Ross.

Film in TV - Guardia del corpo

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.